Con i mezzi tecnologici di cui disponiamo oggi spesso capita di cedere delle informazioni, anche involontariamente, che potrebbero mettere a repentaglio la nostra sicurezza. Gli smartphone, per fortuna, consentono di impostare dei vincoli di sicurezza per tenere al sicuro le nostre chiamate, i messaggi ed eventuali password salvate. Vi proponiamo quindi dei codici universali con i quali si può accedere alle impostazioni di sicurezza avanzate.

*#21# Digitando questo codice sul tastierino di chiamata e premendo il tasto “chiama”, saprete se i vostri messaggi, chiamate o fax sono stati trasferiti su un altro dispositivo.

*#62# Digitando questo codice, fatto come se voleste effettuare una chiamata, scoprirete quale numero è selezionato per il trasferimento: potrebbe uscirvi il numero della segreteria telefonica del vostro operatore telefonico, ma se non conoscete il numero che vi appare è bene disabilitare il trasferimento e verificare il proprietario di quel numero.

002# Si tratta di un codice universale per disattivare ogni forma di trasferimento di chiamata o messaggio ed è utile soprattutto quando si deve partire per l’estero. Digitandolo eviterete che il vostro operatore telefonico vi scali dei soldi dal credito per le chiamate trasferite sul numero di segreteria nazionale.

*#06# Il codice IMEI è un numero che determina in modo univoco un dispositivo mobile. E’ unico e lo trovate sempre scritto sulla confezione del telefono, anche se lo potete recuperare in ogni momento digitando questo codice sul vostro cellulare. L’IMEI serve per poter bloccare il telefono a distanza (dopo aver fatto denuncia) nel caso in cui venga smarrito o rubato e in alcuni casi può essere anche utile anche a localizzare il dispositivo.

Inoltre, se utilizzate uno smartphone Android dovreste periodicamente controllare che nel dispositivo non ci siano virus. Place Raider, uno dei più potenti, creato da alcuni hacker americani per mostrare quanto sia facile recuperare delle informazioni da un qualunque smartphone, attiva la fotocamera e scatta foto dell’ambiente in cui si si trova, disegna un modello 3D dell’edificio più vicino ed usa la connessione internet per inoltrare password ed altre informazioni. Per evitare tutto questo dovreste installare un buon antivirus.