Partiamo dall’idea che la cosa giusta per non prendere multe dagli autovelox è sicuramente quello di rispettare il regolamento delle strade evitando di ritrovarci ad andare oltre i limiti consentiti e prendere così una multa. Ma Google Maps può andare in aiuto dei più distratti che comunque andando a velocità sostenute creano dei problemi e non da poco.

Google Maps e le multe degli autovelox

C’è però un episodio un po’ particolare legato a un utente che ha preso una multa legata proprio agli autovelox. Questi ha contestato sottolineando che in quel tratto il limite era 70 e non 50 chilometri orari perché ci si trovava in un tratto non urbano bensì extraurbano.

Tramite le foto di Google Maps questi è riuscito a recuperare la patente che gli era stata ritirata per l’eccessiva velocità. Era infatti appena sopra i cinquanta ma poteva farlo visto che era un tratto dove non c’erano abitazioni.