Mihajlovic insulti

Sinisa Mihajlovic insulti, offese rivolte al serbo su una pagina Facebook – FOTO: Getty Images

Sinisa Mihajlovic insulti: l’allenatore del Bologna oggetto di offese censurabili su una pagina Facebook su cui venne già infangata la memoria di Astori ed altri.

Sinisa Mihajlovic ha ricevuto insulti molto gravi su una pagina Facebook. Lo spazio social incriminato è rappresentato da ‘Il Calcio ai tempi di Whatsapp’, che conta all’incirca 45mila followers. Ma alla vigilia di Bologna-Roma, partita poi persa dalla compagine allenata dal tecnico serbo per 2-1, alcuni utenti hanno lasciato dei commenti offensivi nei confronti dell’allenatore rossoblu.

Il quale, come noto, è alle prese con la lotta alla leucemia, malattia che gli è stata diagnosticata in estate. Il Bologna stesso, per diretta azione intrapresa dalla sua stessa dirigenza, ha dato mandato alla Polizia Postale di individuare i responsabili della pagina Facebook. Numerose sono state le segnalazioni raccolte dal club emiliano.

Gli insulti rivolti a Mihajlovic sono stati diversi. Si leggono frasi censurabili come “Gol di Ramsey, Rip Sinisa”, e poi “Che ha deciso Mihajlovic? Presenzierà domenica contro la Roma o c’ha la bua pure stavolta? Giusto per sapere eh, visto che ogni volta cambia idea”.

LEGGI ANCHE –> Emma Marrone rompe il silenzio e svela come sta!!-VIDEO

Mihajlovic insulti, gravissimi i messaggi rivolti all’allenatore del Bologna

Si continua anche con: “Però il motivo di giocare Bologna-Spal di venerdì non lo vedo. Forse perché avevano paura che Mihajlovic non arrivasse vivo a domenica? O forse perché Sinisa sabato e domenica doveva fare la chemio?”.

Sul nesso tra il gol dello juventino Ramsey e Mihajlovic, è evidente l’ironia che riguarda il centrocampista gallese. Ai tempi della sua militanza all’Arsenal capitò per un certo periodo che alcuni vip morissero proprio a poche ore di distanza da alcuni suoi gol.

Il Bologna intende tutelare la figura professionale ed umana di Mihajlovic. E vuole che vengano presi duri provvedimenti nei confronti degli amministratori della pagina Facebook.

LEGGI ANCHE –> Baby sitter: entrano i ladri in casa,li affronta con il ferro da stiro e difende il bambino

Su quella pagina c’erano stati anche insulti ad Astori ed altri

I gestori de ‘Il Calcio ai tempi di Whatsapp’ hanno ricevuto a loro volta minacce ed insulti da alcuni tifosi bolognesi. E hanno risposto così. “Le malattie non si combattono come fate voi, insultando e augurando la morte, bensì con le cure adeguate.

Chi ha la fortuna di essere in salute può scrivere ciò che vuole, non cambierebbe in ogni caso le sorti di Mihajlovic che, se riuscirà a sconfiggere questo male come TUTTI speriamo, non lo dovrà certamente alle vostre minacce e ai vostri insulti”.

In passato su quella pagina erano comparsi insulti nei confronti di Davide Astori, Gaetano Scirea, Fabrizio Frizzi e del figlio di Bernardo Corradi ed Elena Santarelli, che è riuscito a battere un tumore cerebrale.