Truffare gli anziani è una delle attività più redditizie e anche più basse di chi è a caccia di soldi facili, e naturalmente soprattutto in corrispondenza delle feste questa pratica si intensifica particolarmente: le persone anziane sono spesso sole e diventano tremendamente ingenue nel momento in cui si avvicina qualcuno che sembra benintenzionato, diventando facile preda di chi non ha scrupoli. E quello che è accaduto a Montesarchio (Benevento) è assolutamente deprecabile, l’ennesimo episodio di chi vive di espedienti sulla pelle degli altri. Due pregiudicati di sesso maschile sono stati arrestati nel beneventano per aver sgraffignato soldi a diversi anziani, con la scusa di una lotteria di Natale per la chiesa. Beccati dai Carabinieri, si è poi scoperto che la riffa era inesistente e che il parroco locale non li aveva mai visti. Sono così scattate le manette per il 30enne e il 39enne, che dovranno rispondere dell’accusa di truffa aggravata.