Molto spesso a dare lezioni di generosità sono le persone che meno hanno da condividere con gli altri. E’ il caso di Little John Thuo, uno dei tanti senzatetto che vivono per le strade di Nairobi, in Kenia. Alcuni di loro, non avendo più nulla da perdere, si rifugiano nella criminalità, ma altri come Little John vivono facendo l’elemosina e sperando che un giorno la loro situazione cambi in meglio. Un giorno Little John stava chiedendo delle monete agli automobolisti come tante altre volte, quando si è imbattuto in un veicolo con a bordo una donna che portava con sè una bombola di ossigeno un generatore. Si chiamava Gladys Kamande e aveva entrambi i polmoni collassati, per questo per respirare aveva bisogno di un macchinario. La 32enne aveva subito in passato ben 12 interventi chirurgici, uno dei quali l’aveva resa cieca. Resosi conto di avere di fronte una persona in difficoltà, Little John non le ha chiesto soldi ma semplicemente quale fosse il suo problema e, dopo aver sentito la sua storia, è scoppiato a piangere poichè si sentiva impotente di fronte alla sua malattia. Pur di non sentirsi completamente inutile, Little John le ha stretto la mano, ha pregato per lei e ha frugato nelle sue tasche per donarle le poche monete di cui disponeva. Il suo gesto è stato fotografato e riportato dai giornali di tutto il mondo. Una storia di straordinaria umanità.