I dipendenti di un supermercato di Liverpool, Inghilterra, hanno compiuto un gesto di grande tenerezza che ha commosso il mondo intero. Qualche settimana fa infatti, un bambino di 10 anni, Leon, si trovava nel supermercato insieme alla madre Debbie. Camminando tra le corsie, il piccolo Leon aveva addocchiato un panda di peluche del quale si era subito innamorato. Purtroppo per lui però, le finanze della madre in quel momento non permettevano di acquistarlo, perciò la donna gli aveva promesso di tornare non appena le fosse stato accreditato lo stipendio sul proprio conto corrente. Preoccupato di non ritrovare più il peluche, Leon ha pensato bene di riporlo in uno scatolone e di lasciare un messaggio rivolto a tutti gli avventori del supermercato: “La mia mamma non ha abbastanza soldi, per cui mi comprerà il panda il prossimo venerdì 15 giugno. Per favore non acquistatelo, mi renderebbe triste e mi farebbe piangere. Grazie mille dallo speranzoso futuro proprietario del panda. P.S. Il suo nome è Pandy!”. A ritrovare lo scatolone è stato il direttore del negozio che, commosso, ha reso pubblica una foto del messaggio di Leon postandola su Facebook e, aiutato da tutti i dipendenti del supermercato, ha cercato in ogni modo di rintracciarlo per poterglielo regalare. Missione compiuta e documentata prontamente sempre sul popolare social network: “Il momento in cui abbiamo dato il peluche al bambino è stato indescrivibile” – hanno spiegato – “Vedere la faccia di Leon è stato meraviglioso. Mai visto niente di simile da quando siamo qui”. Commossa anche la madre Debbie, che probabilmente non aveva mai visto il figlioletto tanto felice: “È stato il giorno più bello della mia vita”.