lavatrice germi batteri

Allarme germi e batteri nella lavatrice FOTO curiosauro

La lavatrice può diventare un covo di batteri e germi, se non prestiamo ad essa la necessaria attenzione. Con due mosse però resteremo al sicuro.

La nostra lavatrice è uno degli elettrodomestici più preziosi che ci siano. Più del televisore di ultima generazione, del pc modernissimo o dello smartphone del momento. Questo perché ci consente di tenere i nostri abiti puliti e profumati. E contribuisce quindi in maniera significativa a mantenere alta la qualità del nostro stile di vita quotidiano. Anche se non siamo soliti soffermarci sull’importanza di questo macchinario, è così. Per questo la lavatrice andrebbe preservata il più possibile. Meagari con una manutenzione periodica.

Ed andrebbe mantenuta il più possibile pulita, perché in certe situazioni può dare adito ai batteri di annidarsi e di formare delle vere e proprie colonie. Una spiacevole eventualità questa, che andrebbe contro l’igiene del bucato appena lavato e che potrebbe comportare anche alterazioni più o meno dirette per la salute. Tutti questi rischi sono stati evidenziati da un apposito studio condotto dall’università di Bonn, in Germania.

LEGGI ANCHE –> Pompei, sensazionale scoperta archeologica: un affresco in perfette condizioni – FOTO

Lavatrice, in che modo debellare i germi che vi si annidano

In esso è stata comprovata la spiacevole eventualità di contaminazione di agenti patogeni ai bambini, anche neonati. Ovviamente in caso di mancata pulizia della lavatrice. Tra i batteri in cui è più facile imbattersi spicca quello della Klebsiella oxytoca. Esso colpisce il sistema gastrointestinale e l’apparato respiratorio. Nelle situazioni più gravi può risultare anche letale. In un ospedale tedesco c’è stata una epidemia che ha finito con l’infettare 14 neonati, nonostante le eccellenti condizioni igienico-sanitarie del reparto di pediatria. Colpa della lavatrice del nosocomio.

Un accumulo d’acqua con relativa poca pulizia del macchinario ha favorito la proliferazione del virus. Il quale ha potuto perciò agire indisturbato. I consigli da seguire in questo caso sono quelli di lavare i capi ad almeno 60° e più, specialmente se si hanno neonati o persone anziane in famiglia. Ovvero gli individui con il sistema immunitario più facilmente penetrabile. Ed almeno una volta al mese pulite adeguatamente la lavatrice, per stare in totale sicurezza.

LEGGI ANCHE –> Beppe Bigazzi morto, la Clerici lo ricorda con un tenero messaggio – FOTO