Lavoro, famiglia, amici, amore…sono tantissime le possibili situazioni che possono arrecarci preoccupazione nella vita di tutti i giorni. Quando però questo stato d’animo perdura, può diventare dannoso, se non proprio pericoloso per la salute. L’ansia, quando si affrontano determinate situazioni, può anche essere positiva per affrontarle poi al meglio, ma quando si presentano alcuni sintomi è meglio rivolgersi al medico prima che le cose peggiorino.

  1. Se la preoccupazione è costante e sistematica, portando a veri e propri blocchi anche per semplici azioni che affrontiamo quotidianamente senza problemi.
  2. Sintomi fisici ogni volta che si palesa una preoccupazione. Nausea, mal di testa, vertigini, sudorazione e battito cardiaco accelerato possono diventare una costante ogni qual volta si palesa una situazione di ansia.
  3. Effetti psicologici dell’ansia come ad esempio tensione, nervosismo ed il continuo stare sulle spine senza motivo apparente. Le conseguenze sono la difficoltà nella concentrazione, l’irrequietezza ed una sensazione di intorpidimento degli arti.
  4. Costante presentarsi di attacchi di panico, scatenati da motivi futili ma che si manifestano all’improvviso ed hanno un impatto devastante.

Le cause scatenanti possono essere diverse, ma dal momento che con regolarità si accusano questi sintomi, è consigliabile recarsi quanto prima dal medico.