La questione vaccini continua a tenere banco. Vediamo cosa è successo in Germania. Una società no-profit di Herrenberg, nelle vicinanze di Stoccarda, denominata AGBUG e.V., ha ricevuto migliaia di donazioni per ricercare gli elementi contenuti nei vaccini attuali. Si voleva indagare i vaccini per il loro contenuto di mercurio, ma andando avanti, l’associazione ha poi chiesto di estendere le indagini a tutti gli elementi ricercabili. Sono stati quindi pubblicati i risultati del primo lotto sul sito web dell’associazione

I 16 vaccini analizzati sono:

Afluria 2015/16 [vaccino antinfluenzale] ,
Bexsero [vaccino antimeningococco sierogruppo B, soggetto a monitoraggio addizionale] ,
Cervarix [vaccino bivalente antipapillomavirus umano],
Gardasil [vaccino quadrivalene antipapillomavirus umano],
Gardasil 9 [vaccino 9-valente antipapillomavirus umano] ,
Hexyon [nuovo vaccino esavalente, soggetto a monitoraggio addizionale] ,
Influvac 2016/2017 [vaccino antinfluenzale] ,
Menjugate [vaccino antimeningococco sierogruppo C] ,
Menveo [vaccino antimeningococco coniugato sierogruppo A, C, W135 e Y+
Neis-Vac C [vaccino antimeningococco sierogruppo C],
Prevenar 13 [vaccino antipneumococco 13-valente] ,
Rotarix [vaccino antirotavirus],
Rotateq [vaccino antirotavirus],
Synflorix [vaccino antinfluenzale],
Tetanol Pur [vaccino antitetanico],
Tetanus Impfstoff Mérieux [vaccino antitetanico]

Una prima valutazione (8 febbraio 2017) evidenzia quanto segue:

Tutti i 16 vaccini verificati contengono piccole tracce di mercurio.
Otto dei 16 vaccini contengono piccole tracce di nichel.
Sei dei 16 vaccini contengono piccole tracce di arsenico.
15 di 16 vaccini contengono piccole tracce di uranio.
Tutti i 16 vaccini contengono piccole tracce di alluminio, anche se non dichiarato.
Gardasil, Gardasil 9 e Synflorix, contengono il doppio di alluminio come indicato.
Il contenuto di alluminio nei cosiddetti vaccini inattivati è da 1000 a 6000 volte superiori al limite per l’acqua potabile

Siamo dunque di fronte alla massiccia presenza di farmaci inquinati sui quali i controlli di sicurezza sono quanto meno insufficienti. Quali danni quindi causano queste sostanze in persone allergiche? In che modo gli effetti patogeni delle sostanze contenute nei vaccini agiscono? Perché queste sostanze patogene sono incluse in tutti i vaccini? Domande che speriamo avranno presto una risposta.