L’ex marito di Tina Cipollari, Kikò Nalli viene aggredito in strada e poi portato in ospedale per i controlli delle ferite ricevute.

Kiko Nalli aggredito a roma finisce in ospedale

Kikò Nalli aggredito a Roma finisce in ospedale

Kikò Nalli subisce un aggressione, per le strade di Roma, e viene portato in ospedale per controllare le ferite che ha riportato.

Ha darne riscontro è stato proprio Kikò tramite il suo profilo Instagram.

L’aggressione

Ha fatto sapere di essere stato aggredito alle spalle da due persone che lo hanno colpito sulla testa, con un oggetto che poteva essere un sasso o una catena, o qualcosa di similare e poi sono scappati.

LEGGI ANCHE —> FRANCESCA CIPRIANI IN INTIMO TRASPARENTE MANDA IN TILT I FAN

Dopo i primi momenti di smarrimento paura e dolore, si è recato presso il pronto soccorso dell’ospedale più vicino per controllare meglio cosa era successo.

Ha sporto anche denuncia contro ignoti, per l’aggressione subita, alla postazione della Polizia dell’ospedale.

Ha raccontato, sempre dal suo profilo, che al momento dell’aggressione subita, stava facendo delle fotografie con alcune ragazze che gli avevano chiesto questa cortesia.

Ha continuato nel racconto, dicendo che hanno aspettato che le ragazze andavano via e poi si sono avvicinati con un motorino, dicendo frasi non belle nei suoi confronti e in quelli di Barbara D’Urso.

Per alcuni momenti non ha capito molto, dopo l’aggressione, perché il colpo subito alla testa è stato violento, ed ha fatto anche una Tac.

LEGGI ANCHE —> LIVE NON è LA DURSO CAMBIA IL GIORNO DELLA MESSA IN ONDA

Avevano anche coperto la targa del motorino, così andando via non ha potuto prendere nessun riferimento.

Ovviamente i suoi ammiratori si sono immediatamente preoccupati, ma KIkò Nalli, li ha rassicurati che sta bene, anche se è cosciente che poteva andare molto peggio.