Una donna di 47 anni di Cosenza era stata dichiarata invalida dallo Stato al 100% e per questo motivo non era in grado di svolgere il mestiere da insegnante che aveva ricevuto, ma era comunque stipendiata regolarmente.

In realtà la donna stava benissimo e aveva persino trovato un secondo lavoro in un’agenzia di finanziamento e prestiti a privati di sua proprietà. La Guardia di Finanza di Rossano, dopo mesi di pedinamenti è riuscita a smascherare la falsa invalida e adesso si è attuato nei suoi confronti un provvedimento di sequestro preventivo di beni per 181mila euro.

Le riprese video e le foto mostravano la donna completamente autosufficiente mentre camminava a piedi e addirittura guidava l’auto di sua proprietà.

Dall’analisi dei suoi conti correnti la donna, oltre ad uno stipendio dell’Inps, riceveva anche uno stipendio da insegnante di una scuola pubblica della Puglia nonostante dal 2008 non svolgeva più il lavoro a causa della sua presunta grave malattia.

Il gip Luca Colitta, su richiesta della procura di Castrovillari, ha emesso un provvedimento di sequestro preventivo finalizzato alla confisca delle somme di denaro ricevute dalla donna.