WhatsApp è l’app di messaggistica più utilizzata nel mondo e spesso ci capita di inviare, insieme a messaggi di testo, anche alcune foto scattate direttamente dal nostro smartphone.

Capita però che a volte il software dell’app comprima troppo il file della foto facendola risultare quest’ultima troppo sgranata o comunque ad una qualità più bassa di quella originale. In questa guida vi spiegheremo come inviare foto su WhatsApp senza perdere qualità:

Come inviare una foto non compressa su WhatsApp con Android

Si deve infatti evitare di fare tap sulla graffetta e scegliere foto per poi pescarne una dalla galleria interna quanto, sempre dalla graffetta, scegliere la voce Documento contraddistinta dall’icona del file tipo testo.

Da qui, fare tap su Sfoglia altri documenti per aprire il file manager. Di solito la foto è tra le ultime scattate e dunque si ritroverà facilmente dal menu Recenti che si apre di default. Se così non fosse, basta un tap sul menu hamburger in alto a destra (le tre lineette parallele) e scegliere Immagini (o altra cartella) e Fotocamera fino a scorrere in quella desiderata.

Riassumendo:

– Tap su graffetta

– Tap su Documenti > Sfoglia altri documenti > Immagini > Fotocamera

– Scegli la foto

Come inviare una foto non compressa su WhatsApp con iOS

Con iPhone il discorso cambia perché serve un passaggio in più ossia quello di aprire la galleria con tutte le foto personali, selezionare il file e, dalle opzioni di condivisione, salvarlo su iBooks. Si creerà un pdf condivisibile da graffetta > Documenti come sopra che il destinatario riceverà a piena risoluzione e che potrà rinominare .jpg.

Molto semplice e lineare, naturalmente se la foto è stata scattata con una reflex il file potrebbe anche essere molto pesante (ma non può essere mai più di 16 mb, limite imposto da WhatsApp, dunque valutare nel caso se utilizzare una rete wi-fi oppure il traffico dati personale).