Freddo: come proteggere le mani? Una serie di rimedi per evitare screpolature e ferite

Freddo

Freddo: come proteggere le mani? Una domanda frequente che si pone con l’abbassarsi delle temperature. Quando arrivano le prime avvisaglie di tempo incerto e giornate grigie il primo pensiero va al ‘cambio di stagione’ per quel che concerne l’abbigliamento. Ci si copre di più e si tirano fuori i vestiti pesanti.

Ma non sempre ci si ricorda di coprire tutte le parti del corpo che comunque restano in balia del freddo. Anche se troppo spesso non ce ne accorgiamo o trascuriamo di farlo. Cappelli e sciarpe non mancano quasi mai nell’abbigliamento invernale. Ma perchè poi ci si dimentica delle mani?

I guanti vengono indossati ma non sempre. In tanti casi perchè sono fastidiosi, per esempio alla guida o mentre si lavora. Altre volte perchè si pensa che le mani non abbiano bisogno di particolari attenzioni e che possano restare allo scoperto anche durante i mesi invernali. Per poi accorgersi dell’errore commesso quando ormai è troppo tardi.

Quando compaiono quelle ferite fastidiose che procurano anche fuoriuscita di sangue e screpolature. Perchè arrivare a questo? Sempre meglio prevenire, anche in questo caso. Innanzitutto però bisogna dire che non basta coprirsi con i guanti quando si esce. Ci sono altri rimedi più efficaci che potrebbero essere interessanti. 

–> Leggi anche Meningite: una malattia che fa paura. Cause, sintomi e come si previene

Non bastano i guanti. Utile un’alimentazione sana e usare detergenti a base di olio

Freddo: come proteggere le mani

Come detto non bastano i soli guanti a risolvere il problema. Di seguito una serie di accorgimenti che aiuteranno ad avere durante tutto il periodo invernale mani morbide e prive di segni o spaccature.

In primo luogo anche durante la fase invernale si consiglia un’alimentazione sana a base di frutta e verdura. Bevendo comunque molta acqua. Poi utilissime restano le creme detergenti. In particolar modio quelle a base di olio. Possibilmente pulire le mani con scrub prima di passare alle creme.

–> Leggi anche Giovane morta di meningite: è una studentessa di 19 anni di Bergamo

Oltre alle mani bisogna idratare anche le unghie con creme a base d’olio o mandorla. Utilizzare il meno possibile acqua fredda anche quando si usano detergenti ed evitare di toccare con mani nude i detersivi. Così facendo si potranno avere mani lisce e curate, ed evitare di dover usare altri prodotti per doverle curare.