Nella giornata di ieri un forte terremoto ha scosso la valle del Rodano.

Per questo motivo, Hugues Moutouh, prefetto della Drôme, ha preferito bloccare “nelle prossime ore” i reattori della centrale nucleare di Cruas in Ardéche “per un controllo approfondito.

Nel corso dell’intervista rilasciata a Le Figaro, Moutouh ha dichiarato: “La soglia sismica di vibrazione ha innescato un allarme solo su uno dei cinque sensori presenti sul sito. Non è stato riscontrato alcun danno agli edifici e le strutture funzionano normalmente“, ha precisato il prefetto durante una conferenza stampa. Tuttavia, “in conformità con la procedura precauzionale e di sicurezza stabilita dall’operatore, nelle prossime ore si verificherà un arresto dei reattori, per consentire un controllo approfondito delle strutture“.

LEGGI ANCHE —> Ludovica Pagani: chi è la nuova Diletta Leotta

LEGGI ANCHE —> Miriam Leone finalmente la fotografia senza veli-FOTO

L’Agenzia per la sicurezza nucleare ha però assicurato che il terremoto non ha causato “danni apparenti” e “gli operatori non hanno identificato un problema in termini di sicurezza“.