A seguito di alcuni controlli di routine dell’aeroporto è stato scoperto l’uomo più vecchio del mondo.

Il suo nome è Swami Sivananda ed è un uomo originario dell’India, Behala precisamente, che a seguito dei controlli aeroportuali di Abu Dhabi ha mostrato il suo documento d’identità nel quale era dichiarata la sua nascita: 1896. I suoi documenti sono conservati in un tempio ed è quindi difficile confermarne la veridicità.

L’uomo ha quindi ben 123 anni e quando era molto piccolo ha perso i suoi genitori ed è stato allevato da un guru dal quale ha imparato una vita ascetica. Come lui stesso afferma: “La disciplina è la cosa più importante nella vita. Con la disciplina nel regime alimentare, nell’esercizio e nel controllo dei desideri sessuali si può conquistare qualsiasi risultato”.

Sono nato nella miseria, non ho mai preteso molto nella vita. Oggi le persone sono infelici, malate e disoneste. Questo mi fa molto male”, ha aggiunto ancora Swami Sivananda. “Vorrei che le persone fossero felici, che stessero bene e in pace”.