Le cartelle di Equitalia hanno sicuramente creato non pochi pensieri a tantissime persone con la preoccupazione che ci siano dei soldi da pagare e non si abbia la possibilità di ridarli vedendo maturare interessi incredibili. Eppure esistono dei cavilli molto interessanti.

Equitalia, ecco quando non può chiedere più niente

Come capita anche per molte altre cose le cartelle esattoriali dopo cinque anni dal loro essere effettive perdono valore giuridico cadendo in prescrizione. Questo non vuol dire che si deve cercare di aspettare più tempo possibile per non pagare, che è assolutamente sbagliato, ma che comunque in situazioni disperate un debito si può leggermente abbassare.

Una situazione che deve essere analizzata con attenzione e si deve capire in quali casi è giusto far cadere le bollette o altri pesanti rincari in prescrizione. Di sicuro però in cinque anni si deve cercare di pagare le cartelle se è giusto farlo e ce n’è giustamente l’obbligo.