dormire

La posizione che assumiamo durante il sonno può nascondere molto più di ciò che presenta. Non è infatti una semplice abitudine, ma un gesto in grado di portare dei notevoli benefici. Solo se dormiamo sul lato sinistro del nosro corpo. A parlare di questo erano già i monaci buddisti, che dopo i pasti riposavano per circa 10 minuti riversi sul loro fianco sinistro per l’appunto. Ed oggi ci sono dei fondamenti scientifici a riprova di ciò. Difatti in tal modo viene favorito un corretto drenaggio linfatico, visto che proprio a sinistra viaggiano in prevalenza glucosio, metaboliti e simili.

Dormire sul fianco sinistro fa bene

Poi a sinistra ci sono il pancreas e lo stomaco, e dormire così aiuta a sopportare meglio certi processi digestivi, favorendo la secrezione degli enzimi prodotti nello stesso pancreas. E come tutti sanno, a sinistra sporge in prevalenza il cuore, che pomperà il sangue più facilmente in tal modo. Non dimentichiamo infine la milza: i fluidi contenuti al suo interno viaggeranno con maggiore efficacia. Insomma, cominciate già da stanotte a dormire a sinistra.