dolori cervicali

Una delle patologie più diffuse è rappresentata dai dolori cervicali, che colpiscono la base della testa fino a propagarsi alla schiena ed agli arti. Può avere luogo a causa di una sollecitazione superiore al normale dei muscoli del collo, ma anche da fattori più importanti come artrosi od ernia cervicale. Purtroppo uno stile di vita sedentario non fa altro che contribuire ad accentuare i dolori cervicali.

Allo stesso tempo sport d’impatto o di sforzo come boxe, rugby o sollevamento pesi rischiano di stressare in maniera eccessiva il fisico. Questa condizione non ha età, anche se si accentua in particolare dopo i 45 anni e non presenta soltanto dolore acuto, ma anche vertigini, mal di testa, debolezza, torcicollo ed intorpidimento degli arti superiori.

Si può presentare anche ciclicamente prima di diventare cronica. Altre cause sono anche una scorretta postura, traumi, stress…il mal di testa da cervicale nasce nella colonna vertebrale invece che al capo, contrariamente a quanto si possa pensare. In questo caso avvertiamo dolore pulsante alla fronte ed all’occhio, e si avverte anche tensione muscolare eccessiva.

Dolori cervicali, come sorgono e come si contrastano

C’è poi il dolore accompagnato da vertigini, causate da riduzione del flusso sanguigno visto che vene ed arterie si dilatano per la contrazione della muscolatura. Delle buone soluzioni possono essere praticare attività rilassanti come yoga e meditazione, assumere magnesio e cercare di mettersi in posizioni e posture corrette.

Vanno bene anche rimedi più specifici come la termoterapia, visto che i dolori alla cervicale vengono favoriti dal freddo. A sorpresa anche una corretta idratazione può venirci in soccorso. Bere tanta acqua contribuisce a contrastare il mal di testa. Infine sono di grande aiuto anche alcuni semplici esercizi veloci come fare dei piccoli movimenti circolari con il collo in maniera delicata, oppure cercare di stare con lo sguardo in parallelo allo schermo se siamo al computer od alla tv.