Il dolore ala cervicale è certamente uno dei più difficili da sconfiggere. Non tutti sanno che ci sono diverse cause che possono provocarlo ed alcune di queste rientrano sicuramente tra le abitudini scorrette di tutti i giorni. Escludendo problemi strutturali o lesioni cervicali, per i quali è necessario un accurato controllo medico, i dolori alla cervicale possono dipendere in gran parte da alcune azioni sbagliate. Un esempio? Bere poca acqua, una scarsa idratazione porta a delle contratture muscolari che si verificano soprattutto nella parte alta della schiena e, quindi, al livello delle vertebre cervicali.

Oppure, l’uso eccessivo di computer e smartphone, soprattutto se si sta seduti per molte ore. In questi momenti, si assumono delle posture totalmente sbagliate e che gravano proprio sui muscoli del collo. Per evitare ciò o per diminuire i danni, l’ideale è alzarsi ogni 30 minuti circa e fare spesso degli esercizi di stretching

Ma occhio anche al troppo lavoro. Lo stress non è nemico della nostra salute e dei muscoli. Chi è ansioso o si sente sotto pressione tende, inavvertitamente, a contrarsi irrigidendo varie parti del corpo tra cui il collo. Occhio anche a respirare correttamente, specie durante un momento di forte stress, questo può fare la differenza. Un buon rimedio sono i fiori di Bach. Elm, Olive e Centaury sono particolarmente utili sia da bere (occhio perché contengono una minima parte di alcool) o da massaggiare.