Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il benessere fisico di ogni persona può essere valutato in base alle misure del girovita: 88 cm per le donne e 102 cm per gli uomini.

I famosi rotolini intorno alla pancia non sono soltanto un fattore estetico negativo ma possono essere il campanello d’allarme di problemi legati al cuore e alle arterie che possono essere ostruite dal grasso adiposo.

Il problema fondamentale della nostra società è la “fretta” con la quale si ingurgitano i vari pasti e soprattutto l’apporto ipercalorico del pranzo in relazione agli altri due pasti principali.

In questa dieta i tre pasti giornalieri sono sostituiti da 5 pasti, di cui 2 spuntini. Si inizia con una colazione a base di latte, cereali o frutta. Il pranzo invece deve essere il pasto più leggero, meglio se iperproteico e accompagnato da frutta e verdura, mentre la sera si devono abbandonare i carboidrati a favore delle proteine accompagnati da un po’ di verdura fresca.

I due spuntini invece, dopo la colazione e a metà pomeriggio, sono importanti per colmare la sensazione di fame e devono essere a base di yoghurt o frutta.

Importantissima anche l’assunzione di liquidi nella giusta quantità che favoriscono la diuresi e il giusto transito intestinale dei cibi mangiati.

Ovviamente non può mancare un po’ di sana attività fisica; nessun esercizio massacrante ma una corsetta veloce all’aria aperta è più che sufficiente.