Dieta di Aprile
Dieta di Aprile

Con la Dieta di Aprile saremo in grado di dimagrire e di depurare il nostro organismo senza sforzi eccessivi e senza rinunciare al gusto di cibo sano.

La Dieta di Aprile rappresenta lo spartiacque necessario che ci separa dalla famigerata prova costume. All’estate non manca così tanto, tutto sommato. Ecco quindi che serve da fare qualcosa per raggiungere quanto prima la forma migliore possibile.

questo regime alimentare, come tanti altri, si basa principalmente sul consumo di frutta e verdura e sulla soppressione totale del cosiddetto cibo spazzatura. Niente più alimenti grassi, dolci, bibite gassate o zuccherate ed alcolici.

Bisogna fare spazio ad alimenti sani, naturali, nutrienti e non calorici. Poi integrate alle ritrovate sane abitudini a tavola almeno 2 litri di acqua da bere ogni giorno. E possibilmente cercate di fare un pò di attività fisica anche leggera. Va bene anche una passeggiata veloce ogni 3-4 volte a settimana.

Dieta di Aprile, come funziona

Cosa mangiare nella Dieta di Aprile? I legumi anzitutto, che sono buoni ed ipocalorici e si possono cucinare in tanti modi diversi. Sia come primo piatto che come secondo. Come condimento vanno bene il succo di limone od un pochino di olio extravergine d’oliva. Poi molto importanti, oltre ai consigliatissimi frutta e verdure fresche di stagione, ci sono le bevande detox, che aiutano a depurare l’organismo.

E possono anche stimolare come si deve il metabolismo, oltre a contrastare la ritenzione idrica. Nello specifico sono ben accolte lattuga, asparagi, cicoria…tutte ricche di sali minerali e di vitamine. Ed ancora si alle fragole, a nespole, mandarini, kiwi e ciliegie.

Il menu tipo

Un menu tipo? Eccolo: colazione con yogurt magro bianco ed un caffè non zuccherato, oltre a due fette biscottate integrali. Pranzo con pasta integrale con asparagi, poi pesce o carne bianca arrosto con contorno di verdure. A cena puré di fave con olio evo o succo di limone ed una fettina di pane integrale.

Per spuntino e merenda qualche mandorla oppure un frutto fresco di stagione. Ricordatevi comunque di chiedere sempre prima un consulto ad un medico o ad un nutrizionista. E non procedete se siete incinta oppure affetti da patologie di qualsiasi tipo.