I capelli ricci sono quasi un danno, se non sai come pettinarli!

1. Pettinatevi soltanto sotto la doccia.

2. Evitate le classiche maschere per capelli, perché appesantirebbero troppo le lunghezze. Puntate invece su PRODOTTI SPECIFICI PER CAPELLI RICCI.

3. Altrettanto indispensabile l’asciugamano in microfibra: usatelo al posto dei classici teli di spugna e sconfiggerete l’effetto crespo. Basta tamponare delicatamente senza “tirare” troppo le chiome.

4. Condizione necessaria per ricci perfetti è un buon taglio di capelli: un bravo parrucchiere saprà valutare lunghezza e scalatura ideale per il vostro tipo di riccio.

5. Investite in un buon DIFFUSORE. Quelli professionali possono fare davvero la differenza. Non costano molto e sono universali, quindi comodi da portare in viaggio o in palestra.

6. Un consiglio importante: usate POCA SPUMA. Eccedere nelle dosi non serve a nulla: l’unico risultato è quell’antiestetico  effetto rigido e plasticoso del boccolo.

7. Asciugate i capelli a testa in giù per avere il massimo del volume e il massimo della definizione, a partire dalle radici. Aiutatevi con dei becchi, per evitare che si schiaccino sulla testa..

8. Che frustrazione andare a letto con ricci perfetti e svegliarsi con capelli crespi: è una sensazione che conoscete bene? Ecco la soluzione: dormire su federe di seta. Fanno miracoli contro il crespo!

9. Per una buona tenuta del riccio, controllate i piccoli gesti quotidiani: cercate di non toccarli e, soprattutto, ricordate di non legarli. Al massimo, usate piccole forcine.

10. A proposito di buone (e cattive) abitudini, stirare i ricci il meno possibile! Certo, a volte si ha voglia di cambiare look e la tentazione del liscio è forte, ma concedetevelo solo per poche occasioni…