Molte persone sono interessate a come autoprodurre e coltivare ortaggi, ma trovano molti ostacoli durante la progettazione o realizzazione del loro terreno. Spesso le dimensioni sono ridotte e non possono sfruttare al meglio quello che l’agricoltura può offrire.

Chi non ha un terreno non deve assolutamente rinunciare all’idea di prendersi cura degli ortaggi, infatti un’Università messicana ha studiato un sistema di coltivazione che richiede un orto grande solo 6×10 metri. Il sistema è basato sull’acquaponica, una tecnica di coltivazione che si intreccia con l’allevamento. In questo progetto si possono coltivare ortaggi e pesci contemporaneamente.