La lingua può aiutare a riconoscere e anticipare malattie, disturbi e disfunzioni. Il colore e lo stato della lingua possono cambiare assumendo gradazioni o viscosità differenti in base alla nostra condizione di salute. Quando la lingua è di colore rosso possono indicare malattie infettive o un’anemia determinata dalla mancanza di vitamina del gruppo B, esattamente la B12. Se la colorazione è rosso acceso si tratta di disordini cardiaci e circolatori. Il viola indica una malattia al cuore o ai polmoni allo stadio iniziale; se, invece, diventa blu lo stadio avanzato. Questa colorazione può indicare anche una disfunzione ai reni. Se si hanno disordini al sistema digestivo, problemi gastrici, disturbi allo stomaco o al fegato la lingua diventa di colore giallo. Se invece è di colore pallido c’è carenze di vitamine. Se sulla lingua è presente una patina di colore bianco, bisogna verificare se si elimina facilmente quando laviamo i denti. Se persiste può indicare un’intossicazione o una malattia infettiva. Il colore giallo indica disordini nel nostro sistema digestivo o un’infezione. Con la patina grigia siamo in presenza di disturbi allo stomaco e all’intestino che potrebbero essere sintomi di gastriti o di ulcere. Se notate una patina bianca sulla vostra lingua potrebbe addirittura trattarsi di un sintomo legato al cancro. Lo stress può invece essere causa di piccole lesioni e bollicine che però dovrebbero andare via nel giro di un paio di giorni. La lingua con bordi ondulati può indicare problemi alla tiroide.