cioccolato fondente
Il cioccolato fondente rende psicotici? Sembra di si

Ci sono degli approfonditi studi scientifici che hanno rimarcato la curiosa connessione tra chi ama il cioccolato fondente e dei comportamenti psicotici.

Probabilmente questa notizia sul cioccolato fondente le batte tutte. Sembra che chi lo preferisce rispetto agli altri gusti e generi a disposizione, manifesti poi una certa predisposizione nel mostrare delle tendenze da psicopatico.

Ed a poco valgono gli studi scientifici conclamati per i quali il cioccolato fondente rappresenta il tipo più salutare fra tutte le tipologie esistenti. Poche dose assunte anche quotidianamente, oltre a confortarci il palato, pare proprio che facciano bene al cuore ed anche alla pelle, grazie agli antiossidanti che contiene. 

Ma uno studio austriaco presentato dall’Università di Innsbruck sostiene che è questo che sembra avvenire in media. Chi ne mangia, di fondente, sarebbe maggiormente incline a dare libero sfogo a quella che è una personalità contorta e malvagia. E pare che la stessa cosa valga anche per gli individui che preferiscono bere il caffè senza prima zuccherarlo.

Ora giungiamo al dunque: in che modo si è giunti a queste conclusioni? Attraverso due ricerche. Un primo studio nello specifico ha preso in disamina 500 individui, uomini e donne di età massima fissata in 35 anni.

Cioccolato fondente, chi lo preferisce è sociopatico

A tutti loro sono stati sottoposti quattro questionari relativi la personalità, per cercare di individuarne i profili in termini di tolleranza, provocazione e simili. È uscito fuori che chi preferisce il cioccolato fondente (come pure l’acqua tonica) pare essere più irrequieto rispetto agli altri.

Invece nel secondo esperimento a cambiare è stato solo il numero dei soggetti coinvolti: erano di più, ben 450. Poi c’è anche la spiegazione scientifica: la colpa sarebbe del retrogusto intenso ed amaro, sinonimo di furbizia agli estremi, machiavellissmo, fino anche a psicopatia e sadismo.

Al contrario, le persone estroverse sono portate ad evitare i cibi amari. Ma noi siamo dell’idea che esistano anche persone tranquille che amano il cioccolato più scuro. Cosa volete fare con quel coltello?