Per un’intera settimana una grande cassa di legno con dei fori era stata sistemata nell’aeroporto di Beirut, in Libano, senza che nessuno se ne fosse accorto. All’interno sono stati trovati tre cuccioli di tigre siberiana, che sono una specie in pericolo di estinzione. I cuccioli affamati erano coperti di urina, di feci e centinaia di vermi. Sono di quattro mes di età ed erano rimasti senza cibo ed acqua per giorni. “Niente indicava che la cassa contenesse nessun tipo di tigri o altri animali, e non vi era alcuna bolla di consegna” ha detto un portavoce del gruppo di recupero per animali Animals Lebanon . I cuccioli erano in arrivo da uno zoo in Ucraina. Sono stati trattenuti a Beirut e l’organizzazione ha chiesto alle autorità il permesso di salvare gli animali. Quando finalmente hanno tirato fuori i cuccioli di tigre dalla cassa, i vermi sono scappati dappertutto. Un giudice ha visto lo stato terribile dei cuccioli e ha concesso che Animals Lebanon li portasse via per fargli ricevere le cure mediche necessarie. Purtroppo, non è affatto la prima volta che i cuccioli di tigre vengono portati via dalla loro madre nello zoo ucraino e che vengono trasportati in questo modo. Dal 2012, la madre ha avuto almeno 12 cuccioli. Gli altri nove sono stati venduti ad acquirenti privati, dal momento che c’è molto denaro in gioco.