investe cane

Investe un cane, dopo 300 km si rende conto che l’animale è incastrato nel paraurti

Un giovane in Cina è rimasto coinvolto suo malgrado in un incidente davvero spiacevole. Ma che poi per fortuna ha avuto dei risvolti felici. Lui si chiama Loudi Zhang e si trovava a bordo della sua auto per compiere un lungo viaggio per lo sterminato paese asiatico.

Ad un certo punto con il suo veicolo ha urtato qualcosa sul manto stradale. Si era accorto che era un povero cane. Credendolo morto, Loudi non si era fermato per vedere come stesse l’animale. Ma aveva agito così senza cattiveria.

Soltanto andava ad alta velocità, e quindi era sicuro di aver ammazzato sul colpo il quattrozampe. Il ragazzo è così ripartito per la sua strada. Ma poi, dopo aver percorso un tragitto di circa 300 km, Loudi ha sentito un guaito.

E quindi si è immediatamente fermato e ha dato uno sguardo alla parte anteriore della sua vettura. Qui ha scoperto il cane investito un pò di tempo prima. Stava tutto sommato bene, ma si trovava incastrato in un vano del veicolo.

E così il giovane lo ha condotto subito dal più vicino veterinario per sottoporlo alle cure del caso. Dopo poco tempo l’animaletto si è ripreso e Loudi ha deciso di adottarlo. E non poteva prendere decisione migliore per ‘farsi perdonare’ per tutto quello che questo povero animale aveva dovuto subire.

Chiaramente Loudi non può essere incolpato di niente, ma quante altre persone al suo posto avrebbero lasciato quel cane in balia del proprio destino?