Come ogni cosa, anche il caffè se consumato in maniera eccessiva può comportare degli effetti collaterali potenzialmente pericolosi per il nostro corpo. Ma se assunto nelle giuste dosi può rivelarsi un ottimo rimedio per debellare brutte patologie. Ad esempio, sapevate che riduce il rischio di diabete? In particolare quello di tipo 2.

Una tazzina al giorno fa calare la possibilità di contrarre questa malattia del 7%. Addirittura si schizza al 50% se abitualmente ne consumiamo 2 o 3 con cadenza quotidiana invece.

Il caffè è utile anche per contrastare il cancro, in particolare quello della prostata, del fegato e del seno. Possibilità ridotte fino ad un rassicurante 40%. Tutto questo però non servirà a nulla se fumate anche. Il tabacco infatti riduce gli effetti benevoli della nostra bevanda scura preferita.

E poi il suo consumo con regolarità sollecita il metabolismo a lavorare in maniera adeguata. E poi ecco un’altra brutta malattia che viene arginata per quanto possibile. Si tratta del morbo di Alzheimer. La caffeina sarebbe di grande aiuto in questo visto che stimola il cervello a restare attivo e quindi a prevenire tale patologia.

Il caffè è sempre consigliato in ogni momento della giornata, anche di sera se dovete restare svegli. Non esagerate però: più di 5 tazze al giorno fanno male, ma nelle giuste dosi ci farà sentire meglio.