Couple holding hands

Una storia diventata virale in pochi giorni e che farà riflettere tante coppie. Un uomo prese per la mano la sua donna e le disse: “Voglio il divorzio”. Non venne turbata dalla notizia e chiese perché. La risposta del marito fu evasiva e lei gettò il piatto della cena e urlò: “Non sei un vero uomo!”. La verità è che lui si vedeva con un’altra donna. La moglie non accettò nulla, nemmeno una percentuale sull’azienda ma il giorno dopo comunicò i suoi termini per il divorzio: “Non voleva nulla da me, ma mi chiese di trascorrere il mese successivo vicino a lei, come se niente fosse successo. Il motivo: nostro figlio aveva degli esami importanti proprio in quel periodo e non voleva caricarlo del peso della nostra separazione.  Mi chiese anche di pensare al giorno del nostro matrimonio, quando l’avevo portata sulla soglia della nostra casa tra le mie braccia e fino alla camera da letto. Da quel giorno e per un mese avrei dovuto portarla in braccio fuori dalla nostra camera. Pensai che fosse una richiesta folle, ma mi dissi d’accordo per rendere accettabili i nostri ultimi giorni insieme”.

Il primo giorno il figlio applaudì, canticchiando: “Papà porta mamma in braccio!”. L’uomo portò la futura ex moglie dalla camera da letto, fino alla sala da pranzo e fino alla porta d’ingresso. Lei chiuse gli occhi e disse a bassa voce: “Non dire nulla a nostro figlio del divorzio”. Il secondo giorno lei si poggiò sul petto del marito e l’uomo sentì il profumo della sua maglietta. Si accorse che era tanto che non guardava sua moglie, il suo viso con le rughe, i capelli che piano piano diventavano bianchi. Il terzo giorno portò ad un po’ di intimità ritrovata: “Questa era la donna che mi aveva regalato 10 anni della sua vita. Il quarto e il quinto giorno questa vicinanza crebbe. E con l’avvicinarsi della fine del mese, portarla in braccio si rivelò ogni giorno più semplice, e mi accorsi all’improvviso che lei stava diventando più magra”. Diventò un rituale e così l’ultimo giorno, quando provò a prenderla l’uomo crollò. Sapeva quello che doveva fare. Guidò fino all’appartamento di Jane e le disse: “Mi dispiace, ma non voglio lasciare mia moglie”.  All’improvviso era tutto chiaro: voleva stare con la moglie “finché morte non ci separi”. Tornando a casa, prese dei fiori e sul bigliettino scrisse: “Ti prenderò tra le braccia ogni giorno, fino a che morte non ci separi”. Con i fiori in mano e un sorriso enorme in viso, tornò a casa. Ma sua moglie era morta nel sonno mentre era via. L’uomo ha scoperto in seguito che la donna aveva combattuto il cancro negli ultimi mesi ma era così preoccupato per Jane che non si era accorto di nulla. Lei sapeva che sarebbe morta presto e non voleva che la storia del divorzio rovinasse il rapporto tra suo marito e il loro figlio. Ai suoi occhi, era il papà più romantico del mondo. E così l’uomo l’ha portata per l’ultima volta sulla soglia di casa…