L’autostima può essere un qualcosa di innato oppure un qualcosa che viene appreso nel corso della vita.

Le persone che hanno una grande stima di sé stessi sanno quanto valgono e si comportano di conseguenza. Scopriamo insieme cosa non fanno mai le persone che hanno una grande autostima di sé:

1. Non credono di valere meno degli altri: uno dei pilastri dell’autostima è credere fortemente di non essere meno di valore degli altri. Questo non vuol dire che nella vita dobbiamo aspettarci un’equa distribuzione dei guadagni solo perché siamo tutti uguali, ma che ognuno ha diritto a cercare di ottenere quello che desidera dalla vita.

2. Non hanno paura di dubitare di se stesse: le insicurezze non sono sempre da condannare. A volte sono il sintomo che non ci siamo preparati abbastanza e che dovremmo fare di meglio. Le persone che si fidano di se stesse ascoltano le vocine dell’incertezza, perché potrebbero salvarle da situazioni spiacevoli o imbarazzanti.

3. Non esitano più di tanto: come conseguenza del punto 2, c’è il fatto che quando una persona che ha fiducia di sé sa di essere pronta e preparata non cade in ragionamenti paranoici che la fanno essere insicura.

4. Sanno distinguere la fiducia in se stessi dall’arroganza: molte persone provano timore dell’autostima perché la confondono con l’arroganza, quel modo di fare delle persone molto concentrate su se stesse che finiscono per prevaricare gli altri. L’autostima, però, è tutt’altra cosa: chi ha sicurezza in sé diventa anche meno assorbito da se stesso e rivolge molto più facilmente l’attenzione verso gli altri.

5. Non temono i fallimenti: avere fiducia in sé non significa non fallire mai. Significa sapere di poter affrontare con lo giusto spirito le cadute, trovare una soluzione ai problemi senza cadere in ansie e dubbi esistenziali.

6. Non badano al perfezionismo: cercare la perfezione nelle cose che si fanno è sintomo di bassa autostima. Fare le cose perfettamente non necessariamente vuol dire farle bene. Ricercare la perfezione in tutto spesso impedisce di passare all’azione.

7. Non disdegnano di provare cose nuove: provare esperienze mai fatte prima fa capire come gli sbagli e i fallimenti siano motivi di crescita e miglioramento. Uscire dalla propria zona di comfort porta molto più probabilmente a fare errori e di conseguenza ad accettarli.

8. Non si concentrano troppo su se stesse: questa è una prerogativa delle persone insicure, che pensano sempre che tutti le stiano guardando e giudicando. Chi ha stima di sé sa il suo valore e dà poca importanza ai giudizi superficiali degli altri.

9. Non lasciano che gli altri decidano per loro: chi mostra insicurezza tende molto facilmente a lasciarsi guidare dagli altri e in generale a non decidere. Chi ha fiducia in sé ha il coraggio di dire “No, in questo momento non è la migliore cosa per me”, senza curarsi troppo delle aspettative altrui.

10. Non prendono seriamente tutto quello che vedono sui social o in TV: corpi perfetti, vite perfette, successo, soldi, amore. Le persone che hanno stima di sé non badano a queste ostentazioni, perché sanno che nella maggior parte dei casi non sono reali.

11. Non temono i giudizi e i confronti: una persona con poca autostima tende a prendere tutto sul personale e a reagire in maniera difensiva davanti ad una critica. Chi ha fiducia in sé riesce a gestire bene i confronti, senza lasciare che questi procurino del male.

12. Non aspettano il “grande passo”: aspettare il momento migliore in assoluto per fare una scelta importante rischia di far cadere in una sorta di immobilità, in cui si rimanda in continuazione. Si può avere coraggio a piccole dosi, senza ingrandire inutilmente le aspettative.