La placca: che fastidio! La patina che si forma sui denti dopo aver consumato il cibo è molto dannosa per i denti, e ancor di più lo è il tartaro, che è un’evoluzione della placca.

Si tratta infatti di una mineralizzazione della placca quando non viene ripulita bene, e per eliminarla bisogna soltanto ricorrere alla pulizia dei denti da un dentista. Ma ci sono dei metodi per evitare di effettuare questa dolorosa operazione, e sono metodi tutti naturali e a costo zero!

Per rimuovere la placca bastano spazzolino e filo interdentale, mentre per rimuovere il tartaro ci sono 3 ricette differenti, proposte da ‘Attivo Tv’. La prima contempla gusci di noci (30 g) e acqua. Mettere i gusci in una ciotola, aggiungere acqua e mettere il composto sul fuoco. Cuocere per 15 minuti, dopodiché immergere lo spazzolino in quella miscela e lavare i denti per 5 minuti.

La seconda ricetta prevede 1 litro d’acqua unito con 4 cucchiai di semi di girasole e 4 di fiori di tiglio. Mettere gli ingredienti in un tegame e metterlo a cuocere a fuoco bassissimo per mezz’ora circa, poi lavare i denti dopo ogni pasto con la miscela risultante. La terza e ultima ricetta prevede l’aceto di sidro di mele. Immergere lo spazzolino nel sidro, lavare i denti e poi risciacquare bene per non perdere lo smalto sui denti.