Partita nel Lazio la vaccinazione contro il Covid dei soggetti over 80. Nelle ultime 24 ore 7.970 i nuovi positivi e 370 le vittime

Lazio, via alla vaccinazione degli over 80

Al via nel Lazio la vaccinazione anti-Covid per gli ultraottantenni: l’inoculazione viene effettua allo Spallanzani e in altri 49 punti di cui 22 nella capitale. Vaccinate 3.601 persone: tra i primi a vaccinarsi, a Roma, Nicola, 86 anni. “E’ andata benissimo, sono rimasto ammirato dall’organizzazione, dalla puntualità e dal modo in cui ci hanno accolto i medici. Ha prenotato online mio figlio. Speriamo di uscire presto da questa pandemia”, ha detto. Aggiornamento cromatico, ieri, della mappa dei contagi nelle Regioni: 17 sono in giallo, 4 in arancione nessuna in rosso ma in alcuni casi vengono rafforzate le restrizioni a livello locale. Puglia, Sicilia, Umbria e Provincia Autonoma di Bolzano sono arancioni ma a Bolzano si è optato per un severo lockdown fino al 28 febbraio. E anche in Umbria alcuni Comuni si tingono di rosso. In giallo tutte le restanti Regioni ma anche in Molise diversi Comuni “rossi”.

LEGGI ANCHE –> Covid, Speranza: “Non si può scherzare con il fuoco”

Covid, Lazio: al via la vaccinazione degli over 80. OMS, torna l’Ebola nel Repubblica Democratica del Congo

Si è registrato un nuovo caso di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo, nella provincia orientale Nord Kivu, uno degli epicentri della precedente epidemia, dichiarata estinta a giugno 2020: lo ha reso noto l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il virus è stato scoperto nei campioni di una donna deceduta, moglie di un paziente sopravvissuto all’Ebola. Tuttavia, “non è insolito registrare casi sporadici dopo una grave epidemia“, ha rassicurato l’OMS. “Sono già stati individuati oltre 70 contatti ed è in corso la disinfezione dei siti in cui è stata la vittima”.

LEGGI ANCHE –> Covid, Crisanti: “Per toglierci la mascherina servirà un paio di anni”

Intanto, nelle ultime 24 ore sono 7.970 i nuovi casi di positività al Coronavirus, in calo rispetto agli 11.641 del giorno precedente. 144.270 i tamponi eseguiti, 62.000 in meno rispetto alla precedente rilevazione. 307 le vittime, in aumento rispetto alle 270 di domenica, per il relativo bilancia che sale a 91.580. Stabile l’indice di positività che scende al 5.5% dal precedente 5.6%. Salgono i ricoveri in terapia intensiva, +36, in totale 2.143, e i ricoverati con sintomi, +261, per un totale di 19.527. I guariti sono +15.082 mentre i positivi sono 7.420 in meno.