Una bambina di 9 anni è morta all’improvviso nel sonno, tre giorni dopo essere risultata positiva al test per il Covid 19

Bambina morta positiva Covid
(foto dal web)

Durante le prime ore di martedì 2 febbraio, Makenzie Gongora, bambina di 9 anni di San Antonio (Texas), è morta all’improvviso dopo essere stata messa a letto da sua madre, Kristle Gongora.

Intervistati ai microfoni di ‘Today.com‘, membri di famiglia della piccola affermano che la bimba è morta tre giorni dopo essere risultata positiva al Covid. La sorella del padre di Makenzie, Erica Gongora, ha dichiarato a ‘Today.com‘ che la bambina si lamentava di avere un forte mal di testa e mal di stomaco quando era al doposcuola lo scorso 29 gennaio. Al doposcuola avevano scoperto che aveva la febbre.

Stando alla zia materna di Makenzie, Victoria Southworth, la madre di Makenzie l’ha portata al Brooke Army Medical Center per sottoporla al test per il Covid, quello per lo streptococco e quello per l’influenza, più tardi, sempre nello stesso giorno.

LEGGI ANCHE —> Covid, Speranza: “Non si può scherzare con il fuoco”

LEGGI ANCHE —> Covid Italia, Iss: le Regioni che potrebbero cambiare colore

Makenzie Gongora morta nel sonno dopo essere risultata positiva al Covid, tre giorni prima

Bambina morta positiva Covid
(foto dal web)

I test per lo streptococco e l’influenza sono risultati negativi, il test per il Covid è risultato positivo. Southworth ha affermato. “Kenzie non ha avuto problemi respiratori. Non stava succedendo niente di grave. Tutti i sintomi erano lievi“.

Gongora ha spiegato a ‘Today.com‘. “I medici hanno detto a mia cognata di portarla a casa e metterla a suo agio per monitorare la sua febbre e, se fosse andata oltre un certo punto, o se si fossero verificati altri problemi importanti, di riportarla in ospedale. Non aveva respiro affannoso o qualcosa del genere, in quel momento“.

La famiglia di Makenzie ha rivelato di non essere a conoscenza di alcuna condizione sottostante che potrebbe aver avuto la bambina, ma ha notato che Makenzie era un po’ esile per la sua età.