Sono due le date attese dagli Italiani, il 15 Febbraio, giorno in cui scade il divieto di spostamento tra le Regioni, e il 5 Marzo, data in cui scade l’ultimo dpcm del Governo Conti.

Ricordiamo che attualmente, è vietato recarsi in un’altra Regione, se non per motivi di lavoro o di salute, anche se è comunque sempre consentito il ritorno presso la propria residenza o domicilio.

LEGGI ANCHE–>Covid, Fondazione “Gimbe”: “Fase più critica dell’epidemia”

Ci si può recare nelle seconde case, ma soltanto il nucleo familiare, e si dovrà dimostrare di essere proprietari da prima del 14 Gennaio 2021.

Nel nuovo provvedimento, che dovrà essere varato dal nuovo Governo, si dovrà decidere se mantenere questo provvedimento, o decidere per la libera circolazione tra le Regioni.Fino al 5 Marzo, ma sicuramente anche oltre, obbligo di mascherina, coprifuoco dalle 22 alle 5, distanziamento.

Aperture e Divieti, cosa cambia dal 15 Febbraio e dal 5 Marzo, restrizioni o allentamenti?

Fino al 5 Marzo, bar e ristoranti aperti fino alle 18, con possibilità nelle zone gialle di far rimanere aperti i ristoranti fino alle ore 22, permane il divieto di feste nei luoghi pubblici.

Preme la  decisione riguardo a palestre e piscine, attualmente chiuse,forse si potrà valutare l’apertura per sport individuali, sempre su decisione del comitato tecnico scientifico.

Cinema e teatri rimangono chiusi, ma stanno chiedono a gran voce di poter ripartire osservando tutti i protocolli di sicurezza.

LEGGI ANCHE–>Governo Draghi, cosa succederà, con il dpcm ormai prossimo alla scadenza?

Le decisioni saranno prese dal nuovo Governo Draghi, in base alla curva dei contagi dei prossimi giorni.

Se l’indice RT, rimane sotto l’1, come nella scorsa settimana, il quale ha consentito a diverse regione italiane a tornare in zona gialla, allora si potrà pensare ad un allentamento delle restrizioni.

Il report arriverà, come sempre, di venerdi’, quindi le decisioni sui cambiamenti da apportare verranno prese tra sabato 13 e Domenica 14 Marzo.

Ma la data più importante rimane quella del 5 Marzo, data in cui cadrà il dpcm emanato il 14 Gennaio, e con esso il decreto stesso.  .