Monito del Presidente della Fondazione “Gimbe”: “Stiamo attraversando la fase più critica dell’epidemia di Covid”

Fondazione "Gimbe": "Stiamo attraversando la fase più critica dell'epidemia di Covid"

Per il Presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, “stiamo attraversando la fase più critica della epidemia e occorre più attenzione sulle varianti del Covid-19 che rischiano di diffondersi nel nostro Paese”. Quanto ai problemi legati alla vaccinazione di massa, come le code, sempre secondo Cartabellotta, sarebbe necessario un “piano vaccinale” più dettagliato per evitare comportamenti o procedure differenti nelle diverse Regioni. Sulla base delle indicazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco, e previo parere favorevole del Consiglio Superiore di Sanità, il Ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato il decreto che autorizza la distribuzione in via straordinaria, cioè in situazione di emergenza, degli anticorpi monoclonali: è un’ opzione terapeutica per chi, dai 12 anni in poi, “non è ricoverato in ospedale, ha una malattia lieve o moderata, non è in ossigenoterapia e non è ad alto rischio di sviluppare una forma grave di Covid-19, ha una malattia renale cronica, diabete non controllato, immunodeficienze e/o ha più di 65 anni”. Intanto, come reso noto dalla Difesa, sono arrivate all’hub dell’aeroporto militare di Pratica di Mare (Roma) le prime 249.600 dosi di vaccino di AstraZeneca. Nei prossimi giorni saranno distribuite ai Centri di somministrazione delle varie Regioni.

LEGGI ANCHE –> Covid, Crisanti: “Per toglierci la mascherina servirà un paio di anni”

Covid, Fondazione “Gimbe”: “Fase più critica dell’epidemia”. In Italia nelle ultime 24 ore 13.442 nuovi positivi e 385 decessi

Sono 13.442 i nuovi casi di Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, contro i 14.218 del giorno precedente, a fronte di 282.407 tamponi processati, +12 mila rispetto a ieri. Dopo tre giorni di aumento scende l’indice di positività che si attesta al 4.76%. 385 le vittime, a fronte delle  377 del precedente monitoraggio, per un totale di 91.003 dall’inizio dell’epidemia. Calano di 32 unità i ricoveri nelle terapie intensive, 114 i nuovi ingressi. In Lombardia 1.923 nuovi casi, Campania 1.546, Emilia Romagna 1.383 e Lazio 1.041.

LEGGI ANCHE –> Covid, Brusaferro, ISS: “Lentissimo decremento”

Dal bilancio epidemiologico a quello economico: commercio, servizi alla persona e area dell’intrattenimento sono i settori più colpiti dall’epidemia di coronavirus. Secondo l’Ufficio Studi della Cgia, per quanto riguarda il fatturato 2020, i “risultati sono impietosi: agenzie di viaggio e tour operator -73.2%“. In termini assoluti la perdita più importante si registra nel commercio all’ingrosso, -44.3 miliardi, seguono commercio/riparazione auto e moto, -26.8 miliardi, bar e ristoranti, -21.3 miliardi. “La crisi – ha sottolineato la Cgia- si avverte soprattutto nelle città d’arte”.