Molto spesso, accade che alcune donne nella primissima fase della gravidanza, possano scambiare i sintomi tipici della gravidanza, quali crampi alla pancia o la tensione del seno, con la sindrome pre mestruale, non riuscendo a capirne la differenza, proprio perchè molto simili.

Naturalmente, i sintomi e i tempi sono diversi da donna a donna, c’è chi inizia da subito a capire che sta avvenendo un cambiamento nel proprio corpo, chi invece si accorge di essere in gravidanza solo quando si verifica l’amenorrea, cioè la mancanza delle mestruazioni.

Il primissimo sintomo, che può variare d’intensità da donna a donna, sono, come detto i crampi da impianto, dato che in questa fase l’uovo fecondato, inizia ad annidarsi e a scavarsi un piccolo spazio irritando l’utero.

LEGGI ANCHE–>Cittadina senza medico, l’ordinanza della sindaca: “Vietato ammalarsi”

Un’altro dei primi sintomi, è la maggiore sensibilità e l’aumento di volume del seno, ma anche questo, all’inizio,  può essere scambiato per un sintomo della sindrome pre mestruale, anche se poi con il passare dei giorni, la sensibilità ed il dolore aumentano facendo scattare un campanello di allarme nella futura mamma.

Gravidanza, quali sono i primi sintomi? e come riconoscerli per non scambiarli con altro?

A molte donne, in corrispondenza del ciclo mestruale, è capitato di scambiare piccole perdite ematiche con il ciclo mestruale, traendole cosi’ in inganno sulla gravidanza in atto,  posticipando il momento di effettuare il test di gravidanza.

Chi conosce bene il proprio corpo, non tarderà però ad accorgersi di alcuni cambiamenti, tra questi ci sono la sonnolenza e la stanchezza, si sente il bisogno di dormire spesso, a volte per molte ore di seguito, segno che il corpo deve abituarsi ai cambiamenti messi in atto dal concepimento.

LEGGI ANCHE–>Vaccino anticovid: a febbraio in arrivo 4 milioni di dosi

La nausea, è uno dei sintomi più evidenti e più diffusi della gravidanza, di solito insorge tra la quinta e l’ottava settimana, e si risolve spontaneamente entro il primo trimestre.

Sicuramente, è uno dei sintomi più fastidiosi, che porta anche ad una alterazione del gusto e della percezione degli odori, non è inusuale sentire le future mamme non sopportare più l’odore o il sapore di certi alimenti di cui prima non potevano farne a meno, come ad esempio il caffè mattutino.

Durante il primo trimestre, non è raro assistere a dei frequenti sbalzi di umore, al punto che le future mamme passano da momenti di felicità a vere e proprie crisi di pianto, niente paura, sono solo gli ormoni che fanno i capricci.

La gravidanza, è uno dei periodi sicuramente, più complicati da gestire per una donna, che comporta la modifica del proprio corpo, e un’altalena di emozioni, ma che proprio per questo non si dimenticherà mai.