In arrivo una brutta sorpresa per chi non ha presentato all’Inps l’Isee entro il 31 gennaio: stop al Reddito di Cittadinanza da febbraio 2021

Reddito di Cittadinanza, stop da febbraio 2021 per chi non ha presentato all'Inps l'Isee

Brutte notizie per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, la misura di sostegno economico al reddito, cavallo di battaglia de M5S, varata dal governo giallo-verde, quello formato dai grillini e dalla Lega guidata da Matteo Salvini. Infatti, a dispetto della sua durata triennale, potrebbe verificarsi lo spiacevole inconveniente che nel corrente mese di febbraio non venga erogato il versamento come nei mesi precedenti oppure che che la cifra abitualmente percepita possa essere ridotta. Insomma, una brutta sorpresa per chi fa affidamento sulle risorse economiche garantite dal Reddito di Cittadinanza per pagare le bollette, fare la spesa e quant’altro. Ma perché tutto questo e perché proprio in questo mese di febbraio 2021? Per scoprirlo non dovere fare altro che proseguire nella lettura.

LEGGI ANCHE –> Covid, quando si raggiungerà l’immunità di gregge? A settembre 2023

Reddito di Cittadinanza, stop da febbraio 2021: ecco chi non lo riceverà

La segnalazione è arrivata direttamente dall’INPS tramite un comunicato stampa, diramato il 4 gennaio scorso, con il quale si chiedeva ai percettori del Reddito di Cittadinanza di inoltrare all’Istituto di previdenza l’ISEE aggiornato all’anno in corso al fine di consentire all’ente previdenziale di individuare i nuclei familiari che abbiano ancora diritto a percepire il Reddito o la Pensione di cittadinanza.

LEGGI ANCHE –> Roberta Siragusa, “corpo devastato, inquirenti sconvolti”: i legali rinunciano alla difesa

In pratica, occorreva presentare, entro il 31 gennaio, il modello Isee all’Inps per consentire a quest’ultimo di verificare che non vi siano state nell’anno appena terminato variazioni reddituali e patrimoniali tali da far decadere il diritto al predetto sussidio per l’anno in corso. Di conseguenza, coloro che hanno omesso di presentare l’Isee avranno la sgradita sorpresa di vedersi interrotta l’erogazione del Reddito di cittadinanza a decorrere dal mese di febbraio 2021. Tuttavia, non fatevi prendere dal panico, potete rivolgervi a un Caf che in proposito vi fornirà tutte le informazioni.