Scade oggi, 1° Febbraio, il termine per inoltrare, la domanda, tramite modulo scaricabile dai sito dell’Agenzia delle Entrate, di richiesta esenzione pagamento del canone Rai Tv.

Il pagamento della tassa di 90 euro, dal 2016 ,è stata inglobata nelle bollette delle utenze elettriche.

Ci sono dei casi però, in cui il pagamento della tassa non è dovuto.Tra questi ricordiamo, la mancata detenzione dell’apparecchio tv, per la quale,  inviando la dichiarazione di non detenzione, non si paga il canone Rai per l’intero anno.

LEGGI ANCHE—>Pagamento bollo auto: condoni per importi fino a 1.000 euro

L’esenzione è riconosciuta anche ad anziani con redditi bassi, Militari delle Forze Armate Italiane, Militari di cittadinanza straniera, Agenti diplomatici e consolari.

Canone Rai, ultimo giorno per la richiesta di disdetta canone nella bolletta elettrica.

Il limite di reddito, per ottenere l’esenzione, è per gli anziani over 75di 8.000 euro l’anno, e si applica qualora l’anziano, oltre che con la moglie, non conviva con altre persone munite di reddito proprio.

Ricordiamo, che le regole sull’esenzione, del pagamento del canone Rai in bolletta, scaturiscono dalla legge di stabilità 2016, la quale ha introdotto le modalità del pagamento del Canone Rai direttamente con la bolletta dell’energia elettrica.

Naturalmente, essere intestatari di un utenza elettrica, non vuol dire detenere un apparecchio tv, e per questo motivo si può chiedere l’esonero.

La richiesta va presentata per un solo anno, quindi bisognerà ripresentarla ogni anno, in pratica fino a che sussistono le condizioni per l’esenzione.

LEGGI ANCHE—>Affitti, importanti novità: ecco chi potrà beneficiare del bonus da 1200 euro

Ricordiamo che non è più possibile chiedere di disdire il canone per suggellamento.

Il canone, si paga esclusivamente per l’uso dell’apparecchio tv, non è dovuto invece per l’utilizzo di tablet, di smartphone, e di pc.La domanda di esonero, può essere presentata via web, via pec, oppure in forma cartacea tramite posta raccomandata.