Algero Corretini, rapper noto con gli pseudonimi “1727wrldstar” e “Fratellì”, avrebbe picchiato la compagna Simona Vergaro con un bastone di ferro

Algero Corretini bastone ferro compagna arrestato
(foto dal web)

Il rapper e influencer romano di 24 anni, Algero Corretini, noto con gli pseudonimi “1727wrldstar” e “Fratellì“, è stato arrestato dai carabinieri della stazione Ponte Galeria a seguito della chiamata ai militari da parte della sua compagna, l’attrice hard, Simona Vergaro. Le accuse a sono carico sono quelle di maltrattamenti, lesioni e droga.

L’uomo è noto al pubblico per aver urtato un muretto con l’automobile e aver ripreso il momento in cui esclamava “E’ andata così fratellì, ho preso er muro“. Una volta giunte le forze dell’ordine nell’abitazione, il rapper capitolino non ha opposto resistenza e si è fatto arrestare.

LEGGI ANCHE —> Nuovi colori per le Regioni: Ecco i cambiamenti previsti da Lunedì

LEGGI ANCHE —> Grave incidente a Milano: bimbo di 9 anni trascinato per metri il conducente in fuga

Angelo Corretini in carcere dopo la presunta aggressione alla compagna

Algero Corretini bastone ferro compagna arrestato
(foto dal web)

La donna è invece stata portata via in ambulanza. Quest’ultima sarebbe stata picchiata con un bastone di ferro ed ha riportato contusioni, fratture nella parte del costato nonché lesioni al timpano, ferite refertate con una prognosi di un mese. La ricostruzione dei carabinieri parla una lunga storia di maltrattamenti. In un’occasione la ragazza avrebbe rischiato di essere strangolata dall’uomo. In un’altra quest’ultimo l’avrebbe cosparsa di alcool. In un’altra ancora, durante una lite, le avrebbe infilato due dita negli occhi.

Nell’ultima, nelle ore del mattino di sabato scorso, il compagno avrebbe raggiunto il suo apice con la suddetta violenta aggressione. Inoltre, nel momento in cui è stato trovato e fermato dai militari, l’influencer è stato trovato in possesso di 45 grammi di marijuana. Corretini è stato quindi tratto in arresto e portato nel carcere di Rieti. Il pm Stefano Pizza ha chiesto per Algero la misura cautelare del carcere.