Nella trasmissione di Barbara D’Urso, il parroco ha detto la sua sulla vicenda della 17enne morta a Palermo. 

Palermo, 17enne morta "Di amore non si muore...questo non è amore"
La ragazza morta a Palermo qualche giorno fa

Sembrava essere una storia d’amore come tante, fra una 17enne e un diciannove. Ma è finita nel peggiore dei modi. E’ stato ritrovato il cadavere della ragazza in fondo a un dirupo nelle campagne di Caccamo in provincia di Palermo.

LEGGI ANCHE—>BAMBINO TROVATO MORTO IMPICCATO: NUOVA “SFIDA” SOCIAL? SCATTA L’INDAGINE

Il giorno dopo il suo fidanzato si è presentato dai Carabinieri ed ha raccontato dove si trovava il corpo della giovane, ma si è, anche, avvalso della ‘facoltà di non rispondere’.

Tutti sono rimasti sconvolti da questa vicenda, anche il professore di religione, don Domenico, che intervistato da un’inviata della trasmissione di Barbara D’Urso, ha commentato così quello che è successo “Niente mi lasciava presagire una cosa del genere”.

Ha aggiunto cosa avrebbe voluto fare finita la scuola “Voleva fare l’estetista”. E alla fine don Domenico ha voluto dire “Di amore non si muore”, ma ha anche detto il parroco che “questo non è amore”.

Palermo. Ragazza uccisa. Gli amici “Il fidanzato la minacciava”

Gli amici della 17enne hanno rivelato inoltre che i due litigavano, spesso per gelosia. Sempre nella trasmissione della D’Urso, è stato mandata in onda una chat di Whattsapp degli amici in cui si evince che alcuni di loro sapevano che il ragazzo la minacciava.

LEGGI ANCHE—>BRINDISI, CROLLA SOLAIO DI UN CAPANNONE IN COSTRUZIONE: 1 MORTO

Inoltre in collegamento, era presente una ragazza che ha riferito anche che “Un anno fa Pietro le aveva fatto un occhio nero”. E un altro amico ha aggiunto “Le liti erano all’ordine del giorno: la maggior parte delle volte litigavano per gelosia”.

Palermo, 17enne morta "Di amore non si muore...questo non è amore"
Don Domenico “Di amore non si muore…questo non è amore”

Ma oltre a questo, l’amico ha anche detto però che forse non era solo.

Aspettiamo di vedere come andranno avanti le indagini dei carabinieri di Caccamo.