Tragedia sul lavoro in provincia di Brindisi. Collassa solaio di un capannone in costruzione: 1 morto e 4 feriti

Brindisi, 1 morto e 4 feriti nel crollo di un capannone in costruzione

Il solaio di un capannone in costruzione è crollato in contrada Ajeni, a San Michele Salentino, in provincia di Brindisi. Nel crollo, un uomo di 49 anni, titolare della ditta che stava eseguendo i lavori, è morto e altri 4 operai sono stati portati in ospedale. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri e gli operatori sanitati del 118. Secondo una prima ricostruzione, sembra che a collassare sugli operai sia stato il solaio che separa il piano terra dal primo piano della costruzione. Insomma, il nostro Paese fatica a riprendersi dalle ricadute economiche delle misure restrittive messe in campo per contrastare l’epidemia di Covid – ieri il FMI, Fondo Monetario Internazionale, ha rivisto al ribasso le stime di crescita per il 2021, il  -2.2% rispetto alle previsioni precedenti, mentre nel 2020 la contrazione è stata del 9.2% – mentre le morti bianche non conoscono mai crisi.

LEGGI ANCHE –> Medico arrestato: è accusato di aver provocato la morte di pazienti covid

Brindisi, crolla solaio di un capannone in costruzione: 1 morto. Sposato, lascia la moglie e due figli

La vittima è il 49enne Franco Mastrovito, originario di Ostuni, sposato e padre di due figli, rispettivamente di 6 e 10 anni. Gli altri quattro operai, non è chiaro se della stessa ditta della vittima o di un’altra impresa che era al lavoro nello stesso cantiere, sono ricoverati presso l’Ospedale “Perrino” di Brindisi. Il più grave è in prognosi riservata mentre gli altri tre hanno riportato varie lesioni.

LEGGI ANCHE –> Jesi, travolto da un carrello sui binari: morto operaio di 55 anni

I lavori, secondo quanto riferito dal portale Brindisireport, consistevano nella ristrutturazione e nell’ampliamento del fabbricato adibito a concessionaria auto. E’ in corso di accertamento la dinamica dei fatti: da valutare se se gli operai si trovassero sopra o sotto il solaio collassato e soprattutto se siano state rispettate le norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.  A tal proposito, lo Spesal, Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, dell’ASL di Brindisi ha acquisito la documentazione riguardante le aziende che operavano nel cantiere per far luce su eventuali responsabilità.