Prosegue inarrestabile la marcia del Covid: oltre 100 milioni i contagi nel mondo. Di qui il monito della Cancelliera tedesca Angela Merkel: “Molto difficile uscirne”

Merkel: "Molto difficile uscire dalla pandemia di Covid"
La Cancelliera tedesca Angela Merkel

Intervenuta al Forum di Davos, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha messo in guardia: “La pandemia di Covid ci ha mostrato quanto tutti noi siamo interdipendenti e tutti facciamo parte di un habitat naturale. I vaccini offrono una via di uscita dalla pandemia  ma uscirne sarà molto più difficile di quanto crediamo e la strada è ardua e in salita. Sull’origine del virus è mancata la trasparenza. Per la ripresa – ha aggiunto la Merkel – servono sforzi concertati nel G20. La presidenza italiana lavora esattamente in questa direzione”. Intanto sono 10.593 i nuovi casi di positività al Covid in Italia nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto al giorno precedente, 8.562, ma su 257.034 tamponi processati, ben 110 mila in più rispetto al precedente monitoraggio. Il tasso di positività cala dal 6 al 4.1%. Incremento dei decessi: 541 contri i 420 dell’altro ieri per il relativo bilancio totale che sale a  86.422. Dopo due giorni di crescita, come spesso avviene nel weekend, tornano a scendere i ricoveri nelle terapie intensive, 49 in meno, 2.372 in tutto. Anche i ricoveri ordinari calano, 69 (+115), per un totale di 21.355. E’ il quadro epidemiologico che emerge dal bollettino quotidiano del Ministero della Salute.

LEGGI ANCHE –> Medico arrestato: è accusato di aver provocato la morte di pazienti covid

Covid, Angela Merkel: “Molto difficile uscirne”. 100 milioni i contagiati nel mondo

I casi di Coronavirus a livello globale hanno superato la soglia dei 100 milioni. E’ quanto emerge dai conteggi dell’Università americana Johns Hopkins. I contagi nel mondo sono attualmente 100.032.461, inclusi 2.149.818 morti. Prosegue così la corsa del virus che in soli due mesi e mezzo ha raddoppiato il proprio bilancio complessivo dall’inizio della pandemia: la barriera dei 50 milioni di contagi, infatti, è stata infranta l’8 novembre 2020.

LEGGI ANCHE –> Immuni al Covid-19: non prendono il virus malgrado il contatto con positivo

Neanche le prospettive del quadro economico sono rosee: “La pandemia continuerà a plasmare gli sviluppi economici globali fino a tutto il 2021 e potrebbe lasciare eredità persistenti come maggiori diseguaglianze e debolezze aziendali“. Così al termine del G20 i deputies dei Ministri delle Finanze e Governatori delle Banche centrali. L’Italia ha presentato le priorità e il programma di lavoro del Finance Track per il 2021 su regolamentazione e inclusione finanziaria, fiscalità internazionale, finanziamento per le pandemie e finanza sostenibile che ha ricevuto pieno sostegno.