All’orizzonte si profila l’ennesimo cambio di colore per le Regioni: la Basilicata è l’unica che può concretamente ambire a entrare in “zona bianca”

Coronavirus, la Basilicata verso la "zona bianca"

L’Italia assomiglia sempre di più a un semaforo, con le Regioni che passano da un colore all’altro con la stessa rapidità dei regolatori semaforici del traffico veicolare. Ebbene, la Basilicata è l’unica Regione che a breve potrebbe ufficialmente transitare nella nuova “zona bianca“, la nuova fascia cromatica di rischio introdotta dal governo con l’ultimo Dpcm, in cui possono essere alleggerite le restrizioni previste in zona gialla. Sulla base dei nuovi parametri, a entrare nella zona bianca sono le Regioni con Rt inferiore a 1 e con un’incidenza settimanale dell’epidemia inferiore a 50 casi per 100 mila abitanti. I dati da valutare sono quelli della settimana precedente a quella del monitoraggio il cui esito viene diffuso generalmente il venerdì. Nella settimana appena conclusasi la Basilicata ha avuto un’incidenza settimanale di 60.58 casi contro i 96 della settimana precedente: da ciò si evince che si avvicina alla soglia dei 50 casi e, dunque, se proseguirà il trend, potrebbe rispettare i parametri per entrare in zona bianca all’inizio di febbraio.

LEGGI ANCHE –> Vaccino Moderna: è efficace anche contro le varianti inglese e sudafricana

Covid, cambio di colore delle Regioni: la Basilicata verso la “zona bianca”. La situazione attuale

Di seguito la mappa cromatica dell’impatto dell’epidemia di Covid-19 nelle Regioni secondo le ultime disposizioni, risalenti a venerdì scorso, della Cabina di regia:

ZONA ROSSA – Sicilia, provincia autonoma di Bolzano.
ZONA ARANCIONE – Sardegna, Lombardia, Calabria, Emilia Romagna, Veneto, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche Piemonte, Puglia, Umbria, Valle d’Aosta.
ZONA GIALLA – Basilicata, Campania, Molise, Toscana, Provincia autonoma di Trento.

LEGGI ANCHE –> Covid: arriva lo spray nasale che ci proteggerà dal virus

Dopo la Basilicata, le Regioni con l’incidenza inferiore dei casi sono la Sardegna, con 77.89 (contro i 78 della settimana precedente), la Toscana, con 80.62 casi ogni 100 mila abitanti, e la Valle d’Aosta, che ha 93.10 casi per 100 mila abitanti. Le altre Regioni, invece, hanno più di 100 casi ogni 100 mila abitanti, come messo in evidenza dal quotidiano “La Repubblica”