Riapertura scuole superiori, vediamo in quali Regioni gli alunni faranno ritorno a seguire le lezioni in presenza da lunedì 25 gennaio

Riapertura scuole superiori Regioni
(foto dal web)

A partire da lunedì 25 gennaio gli studenti delle superiori della Liguria, Umbria, Marche e Lombardia torneranno a scuola. Rinvio del rientro in classe per gli alunni della Puglia.

Marche: il ritorno a scuola per le superiori all’inizio era stato fissato per il 1° febbraio. Il presidente della Regione, Acquaroli, ha reso nota una nuova ordinanza, dove è previsto il ritorno in classe il 25 gennaio. È stata revocata la disposizione del 5 gennaio.

Umbria: a partire da lunedì 25 gennaio metà degli alunni delle classi secondarie di secondo grado faranno ritorno a scuola in presenza, per la rimanente parte delle lezioni si terrà la didattica a distanza.

Liguria: alunni superiori a scuola a partire dal 25 gennaio. Il governatore Giovanni Toti verificherà se far salire la percentuale in presenza al 75% nelle seguenti settimane.

Lombardia: potranno fare ritorno in classe gli alunni di seconda e terza media e delle superiori, in questo momento in Dad.

Puglia: nuovo rinvio. Diramata l’ordinanza regionale n. 21 del 22 gennaio. A partire dal 1° al 6 febbraio metà degli alunni delle scuole superiori potranno far ritorno a scuola in presenza. Si dovranno assicurare le lezioni a distanza per ogni alunni, i cui genitori lo richiedano. A partire dal 25 gennaio è possibile proseguire con la didattica didattica digitale integrata anche per il primo ciclo di istruzione.

LEGGI ANCHE —> Dpcm, regole sui ricongiungimenti: sì con i partner, no con i fidanzati

LEGGI ANCHE —> Dpcm, le Faq del Governo su seconde case, rincongiungimento e asporto

Riapertura scuole superiori, quando faranno ritorno in classe gli studenti delle altre Regioni

Riapertura scuole superiori Regioni
(foto dal web)

Campania: anche gli studenti di quarta e quinta elementare torneranno a scuola dal 21 gennaio. Le classi secondarie di primo grado torneranno a tenere le lezioni in presenza a partire dal 25 gennaio. Dal 1 febbraio le classi secondarie di secondo grado torneranno a scuola.

Veneto: è stata respinta dal Tar del Veneto l’istanza di sospensiva da parte di 17 genitori avverso l’ordinanza del governatore, Luca Zaia. Si continuerà con la didattica a distanza fino al 31 gennaio per le superiori.

Emilia Romagna: dal 18 gennaio le superiori torneranno a scuola. Difatti il Tar ha ordinato la sospensione dell’ordinanza regionale che aveva deciso la didattica a distanza fino al 25 gennaio. L’attività in presenza delle classi secondarie di secondo grado continuerà al 50% sino al 6 febbraio.

Friuli Venezia Giulia: le scuole superiori proseguiranno ancora in didattica a distanza sino al 31 gennaio.

Sardegna: il ritorno a scuola per le classi secondarie di secondo grado è previsto il 1° febbraio.

Sicilia: è in zona rossa, il Dpcm del 14 gennaio impone la didattica a distanza dalla seconda media.

Anche Bolzano è in zona rossa ma le lezioni sono in presenza.

Molise: gli alunni delle superiori hanno fatto ritorno a scuola il 18 gennaio.

Toscana, Abruzzo, Valle d’Aosta: le classi secondarie di secondo grado sono fatto ritorno a scuola dall’11 gennaio.

Piemonte: gli studenti delle scuole superiori seguono le lezioni in presenza dal 18 gennaio.

Basilicata: le classi superiori proseguono con le lezioni a distanza fino al 31 gennaio.

Calabria: gli alunni delle scuole superiori continuano in didattica a distanza fino al 31 gennaio.