Per un banalissimo problema di carica l’orologio del Premier Giuseppe Conte segna sempre l’orario sbagliato

Orologio orario sbagliato Premier

Seppur con una maggioranza risicata, 156 sì, grazie anche al voto favorevole di tre senatori a vita, Liliana Segre, Elena Cattaneo e Mario Monti, nonché di due di Forza Italia, tra cui la storica segretaria e fedelissima di Silvio Berlusconi, Maria Rosaria Rossi, il Premier Giuseppe Conte è riuscito anche a superare lo scoglio del voto di fiducia al Senato al termine di una maratona iniziata alle 9.30, subito dopo l’arrivo in Aula di Conte. E proprio un dettaglio dell’outfit del sempre impeccabile ed elegante Premier ha di nuovo infiammato il dibattito nei social network: perché l’orologio al polso del Premier segna sempre l’ora sbagliata? Per svelare il mistero che si cela dietro al sabotaggio dell’orologio del Premier Conte i conduttori di “Un giorno da pecora” hanno consultato uno dei massimi esperti italiani di orologi, Simone Bruni.

LEGGI ANCHE –> Camorra in Toscana, blitz contro i “Casalesi”: 34 arresti

Perché l’orologio del Premier segna sempre l’orario sbagliato? Svelato il mistero: “Banalissimo problema di carica”

Simone Bruni, nel fornire una spiegazione plausibile, si è focalizzato sul polso del Premier durante il suo intervento mattutino in Senato: “Alle 9.30, quando è entrato in Senato, il suo orologio segnava le 10.20. E alla fine del suo intervento in aula, alle 10.40 circa, l’orologio segnava la stessa ora: le 10.20”. Ma perché?

“La cosa più probabile è che il Premier lasci il proprio orologio da parte, magari in un cassetto, per indossarlo solo poco prima di uscire”. Come ha spiegato Simone Bruni, infatti, l’orologio di Giuseppe Conte è un modello a carica automatica: quindi, se viene lasciato fermo esaurisce la propria carica impiegando poi diverso tempo prima di ricaricarsi e riprendere il movimento. Nessun sabotaggio, dunque, ma solo un banalissimo problema di carica.