Via libera dall’EMA, l’Agenzia Europea del Farmaco, al vaccino anti-Covid di Moderna. Commissione Ue: “Sicuro ed efficace”. Prime consegne attese all’inizio della prossima settimana

Autorizzato dall'EMA il vaccino anti-Covid di Moderna

L’EMA, Agenzia europea del farmaco, ha dato il via libera al vaccino anti-Covid di Moderna. Si tratta del secondo vaccino che riceve l’autorizzazione da parte dell’Agenzia. Lo scorso 21 dicembre è stato approvato quello di Pfizer-Biontech. “Il vaccino Moderna è sicuro ed efficace. Come prossimo passo garantiremo l’ autorizzazione alla commercializzazione nell’Ue”: così la Commissione Ue. “Le prime consegne del vaccino Moderna ai Paesi in Europa sono attese all’inizio della prossima settimana. La Commissione Europea si è finora assicurata 160 milioni di dosi“. Lo ha comunicato Stephane Bancel, Ad di Moderna, sottolineando che “i responsabili di Ema, operando durante le festività, hanno assicurato una valutazione rigorosa e indicazioni dettagliate lavorando insieme a noi per arrivare a questa autorizzazione. Altro momento significativo nella storia della nostra società“.

LEGGI ANCHE –> Usa, assalto alla democrazia: 4 morti e 52 feriti

Covid, l’EMA ha autorizzato il vaccino di Moderna. Nelle ultime 24 ore 20.331 nuovi positivi e 548 morti

Nel nostro Paese, a fronte di 178.596 tamponi  processati, nelle ultime 24 ore i nuovi positivi al coronavirus  sono 20.331 mentre i morti sono 548, in calo rispetto alle  649 vittime di ieri. Cala la curva dei contagi in Campania: è, infatti, del 7.93% contro il 9.26% del precedente monitoraggio il rapporto positivi-tamponi secondo il bollettino dell’Unità di crisi campana relativo alle ultime 24 ore, i nuovi contagiati sono 1.366, di cui 72 sintomatici, su 17.212 test effettuati mentre le vittime sono 19, di cui 5 decedute nelle ultime 48 ore, che portano il relativo totale a sfiorare quota 3000, per la precisione 2994.

LEGGI ANCHE –> Napoli, scompare nel nulla: “Era indebitato fino al collo” | La terribile ipotesi

Lievissimo incremento dei ricoveri in terapia intensiva, 2 in più contro i -10 dell’altro ieri, 2.571 in tutto (ieri gli ingressi sono stati 183), mentre è in decremento di 221 unità il dato dei ricoveri ordinari che l’altro ieri ha invece registrato un +78 per un totale attuale di 23.174.