L’Italia è seconda in Europa, dopo la Germania, per dosi somministrate del vaccino anti-Covid: è quanto precisa una nota di Palazzo Chigi

Italia seconda in Europa per dosi somministrate del vaccino anti-Covid

E’ intervenuto Palazzo Chigi con una nota stampa per mettere la parola fine sulle polemiche per le somministrazioni a rilento del vaccino anti-Covid: “L’Italia ha già vaccinato quasi 180 mila persone. Solo nella giornata di ieri (altro ieri, ndr), con tutte le Regioni che hanno avviato la campagna, sono state somministrate oltre 65 mila dosi, un dato record nell’Unione Europea. Numeri soddisfacenti che fanno del nostro Paese il secondo in Europa per dosi somministrate dopo la Germania. Si sta accelerando e in poche e in poche settimane saremo a pieno ritmo. Grazie a chi lavora nel Sistema Sanitario per un piano vaccinale senza precedenti”. Intanto si registra la disponibilità dei medici convenzionati a partecipare alla campagna vaccinale: “Abbiamo un sistema vaccinale super rodato e che possiamo amplificare per il Covid ma ancora nessuno ci ha chiamato per partecipare alla campagna. Noi medici convenzionati siamo in 60 mila, se vacciniamo 20 persone al giorno ciascuno, arriviamo a più di 1 milione di immunizzati ogni 24 ore. Abbiamo dato la nostra disponibilità, tuttavia non siamo stati contattati. E’ opportuno che i medici del territorio vengano coinvolti, tutto il mondo lo fa”. Così il Presidente della Federazione dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli.

LEGGI ANCHE –> Covid, test su 463 spettatori di un concerto al chiuso: risultati sorprendenti

Vaccino anti-Covid, Palazzo Chigi: Italia seconda in Europa per dosi somministrate. Nelle ultime 24 ore 15.378 nuovi positivi e 649 decessi

Sono 15.378 i nuovi casi di positività al Coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, in poderosa crescita rispetto ai 10.800 del giorno precedente. 135.106 i tamponi processati, quasi il doppio di lunedì, 77.993. Il tasso di positività scende a 11.4%, -2.4%. Ancora troppe le vittime, 649, contro le 348 della precedente rilevazione, per un totale di 76.329 dall’inizio dell’emergenza.

LEGGI ANCHE –> Zona bianca Covid per riapertura di palestre, cinema e teatri: cosa significa

2.569 i ricoverati in terapia intensiva (-10) mentre aumentano i ricoveri ordinari (+78). Tra le Regioni con il maggior numero di nuovi positivi il Veneto con 3.151 nuovi casi, il Lazio con 1.719 e l’Emilia Romagna con 1.506.