Macabra scoperta in un appartamento in provincia di Firenze: tre cadaveri, donna morta di tumore e i figli suicidi

Firenze, trovati 3 cadaveri in casa: donna morta di tumore e i figli suicidi

Dopo quello delle 4 valigie, contenenti resti umani, rinvenute nei campi sottostanti la superstrada Firenze-Pisa-Livorno, con gli inquirenti che hanno prima dato un nome e un cognome alle due vittime, una coppia albanese, e poi arrestato la presunta colpevole, l’ex fidanzata del loro figlio, un altro giallo vede come sfondo la città di Firenze. Sono stati trovati in una casa a Figline Valdarno, in provincia di Firenze, i cadaveri di una donna e dei due figli adulti. L’accesso all’abitazione è stato effettuato dai vigili del fuoco a seguito di una segnalazione dei vicini di casa che non vedevano gli occupanti da diverso tempo. I vigili del fuoco hanno dovuto forzare la porta dell’abitazione che era chiusa dall’interno con doppia mandata. I decessi risalgono a circa un mese e mezzo fa. I tre cadaveri appartengono a una donna di 77 anni, Luigia Teresa Etteri, e ai figli Francesca Giovannella Del Bianco, 46 anni, e Massimo Giovannella Del Bianco, 51 anni.

LEGGI ANCHE –> Giallo delle valigie, arrestata la ex fidanzata del figlio

Firenze, rinvenuti in casa 3 cadaveri: donna morta di tumore, i due figli si suicidano. Omicidio-suicidio?

L’anziana donna era rientrata dal Venezuela nel 2018 mentre il figlio era rientrato dal Venezuela nel 2008. Secondo quanto finora accertato, la donna è morta per una patologia oncologica mentre i figli sono deceduti dopo aver ingerito quantità eccessive di medicinali e per ferite inferte con un coltello che è stato sequestrato. Si sta cercando di capire se il fratello abbia ucciso la sorella e poi si sia suicidato o se entrambi siano morti suicidi.

LEGGI ANCHE –> Walter Ricciardi: “Misure anti-Covid per tutto il 2021”

I carabinieri, come riportato dall’edizione online del quotidiano “La Nazione”, tendono a escludere violenze da parte di soggetti estranei. L’appartamento è stato sottoposto a sequestro per ulteriori accertamenti mentre le salme sono state trasportate all’Istituto di Medicina Legale dell’Ospedale di Careggi per l’esame necroscopico così come disposto dal magistrato di turno.