Sull’obbligatorietà vaccinale ha detto la sua anche il viceministro alla Salute Sileri: “Per sconfiggere il Covid sarà necessaria un’adesione massiccia al vaccino”

Vaccino Covid, Sileri: "Adesione massiccia per sconfiggere il virus"
Il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri

“Per sconfiggere il Covid ci sarà bisogno di un’adesione massiccia al vaccino“. Così il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri è intervenuto sulle polemiche sull’obbligatorietà vaccinale nell’intervista concessa a “La Stampa”. A proposito dello scetticismo manifestato da alcuni operatori sanitari, “metterei in dubbio la qualità del sistema formativo. Avere no-Vax tra i medici equivale a un fallimento“. “Per ora non è previsto l’obbligo. Se nei mesi prossimi non si raggiungessero i 2/3 della popolazione, servirebbero contromisure“, ha chiosato Sileri. “Un centinaio i medici contro i vaccini in Italia. Chi è con i no-vax è incompatibile con la professione perché mette in discussione le evidenze scientifiche”. Così il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini Medici e Odontoiatri, Filippo Anelli. “La politica, in base ai dati, deve prevedere per legge l’obbligo del vaccino anti-Covid per gli operatori sanitari. Ma prima c’è un obbligo deontologico: un medico deve tutelare i pazienti fragili”. Intanto l‘Ordine dei Medici di Roma ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti di 13 medici che, in tv e sul web, “negano”: “Il Covid non esiste, i vaccini non servono“.

LEGGI ANCHE –> Brescia, scoperta una variante italiana del Covid

Sileri: “Per sconfiggere il Covid adesione massiccia al vaccino”. Pavia, solo 2 operatori Rsa su 10 intende vaccinarsi

Sono tanti i sanitari contagiati dal Covid in Italia: 89.879 su 2.019.660 di casi complessivi dall’inizio dell’epidemia. I medici morti sono 273. E, infatti, proprio da loro si è partiti con la campagna di vaccinazione che vede in questa prima fase coinvolti anche il personale e gli ospiti delle Rsa. Il dato è emerso dal monitoraggio integrato Covid-19 dell’Istituto Superiore di Sanità ed è aggiornato al 27 dicembre. Negli ultimi 30 giorni su 413.381 casi di positività 16.923 hanno riguardato gli operatori sanitari.

LEGGI ANCHE –> Vaccino Covid, FDA rivela i possibili effetti collaterali con il filler

Solo due operatori su 10 nelle 85 Rsa di Pavia intende farsi vaccinare contro il Covid. Un dato che preoccupa l’Ats. “Bisogna cogliere l’importanza di questo vaccino e gli operatori delle case di riposo non possono sfuggire a questo”, ha dichiarato la Direttrice Azzi. “Quando si è a contatto continuo con persone anziane e fragili ci sono i presupposti per pensare che nei loro confronti esista un vero e proprio obbligo“, ha aggiunto.