‘Mamma ho perso l’aereo’ ha compiuto 30 anni il mese scorso, ma sebbene il film sia ancora uno dei classici natalizi più amati, la famosa villa dove Kevin McCallister è stato lasciato solo, è cambiata nel corso degli anni

mamma ho perso l aereo

Il classico di Natale ‘Mamma ho perso l’aereo‘ (titolo originale Home Alone) ha ormai compiuto trent’anni ed è ancora uno dei film natalizi più amati di tutti i tempi grazie anche all’iconica casa dove Kevin McCallister (Macaulay Culkin) è stato abbandonato e costretto a cavarsela da solo.

Ma sebbene la mega villa georgiana situata in un sobborgo di Chicago sia ancora in piedi, all’interno è cambiata molto nel tempo e ha perso un po’ della magia del film.

Questo non vuol dire che non sia ancora una casa mozzafiato, ma nelle nuove immagini dall’interno della proprietà è quasi irriconoscibile.

Nel film, Kevin trasforma la sua casa in una gigantesca trappola per aspiranti ladri con una serie di accorgimenti fatti in casa.

Kevin riesce a tenere a bada i ladri Harry e Marv, anche se nel frattempo distrugge la casa.

Qui ripercorriamo i grandi cambiamenti dal film alla casa di oggi.

Il corridoio/scala

In “Mamma ho perso l’aereo“, la casa della famiglia McCallister vanta un ingresso e una scalinata mozzafiato.

Nel film, Kevin scende dalle scale su un vassoio di metallo prima di cercare di raggiungere la porta d’ingresso. Le imponenti scale sono state coperte da un corrimano rosso brillante e le pareti sono rivestite da una carta da parati particolare.

Leggi anche -> Addio a David Prowse, il Darth Fener dei film di Guerre Stellari

Le pareti sono state spogliate e dipinte in blu / grigio chiaro per dare un aspetto più neutro.

Anche i tappeti sono stati eliminati, per mostrare il pavimento in legno tinto scuro.

mamma ho perso l aereo

La cucina

Forse una delle stanze più trasformate della casa è la cucina.

La casa dei McCallister sfoggiava piani di lavoro piastrellati verdi e armadi da cucina scuri.

Ora la stanza è stata completamente rinnovata con armadi bianchi e nuovi piani di lavoro in marmo nero.

La cucina vanta ora anche un bar centrale per la colazione completo di due posti a sedere alti.

Leggi anche -> Film Horror: ecco la classifica dei più spaventosi secondo gli esperti

Sala da pranzo

Anche l’enorme sala da pranzo è stata sottoposta a un leggero rinnovamento per portarla nel 21° secolo.

Le pareti rosso vivo sono state sostituite con una tavolozza di colori crema con dettagli intricati e non sorprende che anche le decorazioni natalizie, compresi i soldatini e gli orpelli, siano scomparsi.